Home » Infrastrutture, Italia, Logistica, News, Porti, Trasporti » A Vado Gateway il nuovo servizio Maersk

A Vado Gateway il nuovo servizio Maersk

È approdata ieri sera a Vado Gateway la M/V Maersk Nora, la prima delle 5 navi del nuovo servizio MMX che collega il Mediterraneo con il Canada e che scalerà settimanalmente il terminal deep sea di Vado Ligure

La nave, una portacontainer lunga 199 m e con una capacità di 2.274 TEU, è arrivata a Vado Gateway dopo gli scali nei porti di Tangeri East Bound e Fos Sur Mer/Marsiglia, e proseguirà il proprio viaggio verso Algeciras West Bound, Tangeri West Bound e Montreal, prima di fare ritorno a Tangeri East Bound.

I contenitori che sbarcheranno dalla nuova linea verranno affidati alle compagnie di trasporto o caricati sui treni che collegano Vado Gateway con gli interporti di Pioltello (Milano), Rubiera (Modena) e Padova.

Prosegue così – dopo l’avvio dell’operatività dello scorso 11 febbraio con il servizio Mediterrano Medio Oriente India di Maersk – il percorso di crescita del terminal Vado Gateway, la più importante infrastruttura portuale realizzata in Italia negli ultimi decenni e gestita da APM Terminals Vado Ligure, società del gruppo danese APM Terminals, tra i principali operatori terminalistici al mondo.

Leggi anche:

  1. APM TERMINALS VADO LIGURE: avviato a Vado Gateway il nuovo servizio MMX che collega il Mediterraneo e il Canada
  2. APM TERMINALS VADO LIGURE: al via l’operatività del nuovo terminal container di Vado Ligure
  3. Prima portacontainer a Vado Gateway
  4. Giovani giornalisti cinesi a Vado Ligure in visita al nuovo terminal container
  5. Porto di Vado: i cinesi di Qingdao sono interessati alla piattaforma Maersk

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=73595

Scritto da Redazione su mar 6 2020. Archiviato come Infrastrutture, Italia, Logistica, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab