Home » Infrastrutture, Italia, Logistica, Nautica, News, Porti, Trasporti, Turismo » Livorno: Un tavolo a supporto del comparto crociere e del suo indotto

Livorno: Un tavolo a supporto del comparto crociere e del suo indotto

COMUNICATO CONGIUNTO Comune di Livorno, Adsp MTS, Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno, Porto Livorno 2000

Livorno - Il Sindaco Luca Salvetti e l’assessora al porto Barbara Bonciani hanno incontrato a Palazzo Comunale i vertici dell’Adsp MTS Stefano Corsini e Massimo Provinciali, il Segretario Generale della Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno Pierluigi Giuntoli e il Presidente della società Porto Livorno 2000 Matteo Savelli.
La riunione convocata dall’Amministrazione comunale, ha inteso fare il punto sulla crisi determinata dall’emergenza sanitaria del Codiv – 19 sul terminal crociere e sui lavoratori a questo afferenti.

L’Assessora  Bonciani spiega che “la crisi del comparto crociere preoccupa, sia per l’importanza economica e sociale del settore e del suo indotto per la città di Livorno, sia per il futuro del progetto Stazione Marittima, obiettivo rilevante per lo sviluppo della città e per l’integrazione città-porto. Per questo è importante comprendere fin da ora le azioni da intraprendere congiuntamente per supportare le aziende e i lavoratori del comparto crociere in questo momento di difficoltà e poter ripartire nel miglior modo possibile una volta che l’ondata sarà finita”.

Matteo Savelli informa che purtroppo oggi sui 378 scali di navi da crociera attesi a Livorno, 94 sono stati annullati e i rimanenti rischiano di saltare a causa del protrarsi dell’emergenza sanitaria che inizia a interessare, in modo significativo anche Paesi, come gli Stati Uniti che rappresentano il bacino principale delle crociere. Anche il quadro dei traghetti non è roseo, considerando che I Dpcm che si sono susseguiti nell’ultimo mese hanno sospeso il traffico passeggeri verso le isole. Dal punto di vista della tenuta sociale, a tutto il personale di porto Livorno 2000, è stato applicato il Fondo di integrazione salariale.

Al fine di sostenere la società, l’Adsp MTS si è attivata presso il MIT per favorire l’estensione dell’art.92 del Decreto Cura Italia anche ai terminal passeggeri (concessionari ex. Art.36 del codice della navigazione), nella forma che assumerà all’atto della conversione in legge.
“Ringrazio l’Amministrazione comunale per l’attenzione dimostrata alla Porto 2000 – è stato invece il commento del Segretario CCIAA Pierluigi Giuntoli – ma sottolineo che è importante ampliare l’analisi sulla crisi delle crociere anche ad altri settori dell’economia locale correlati, come il commercio e il turismo, che risentono fortemente dell’emergenza economico sanitaria. Sarebbe poi auspicabile che l’Adsp e l’Amministrazione comunale, ciascuna per le proprie competenze, utilizzassero questo momento di stallo economico per adottare fin da subito quei provvedimenti che consentirebbero di sbloccare la realizzazione di alcuni importanti investimenti nella zona portuale.”

Per quanto riguarda lo sblocco delle procedure necessarie alla realizzazione del progetto Stazione Marittima, l’Assessora Bonciani informa che il Comune ha costituito il gruppo di lavoro intersettoriale per supportare l’AdsP nel lavoro di elaborazione del Piano attuativo e che si sono già svolti i primi incontri, l’ultimo poco prima l’inizio dell’emergenza covi-19. Gli uffici al momento sono in attesa dell’invio da parte di Adsp del piano attuativo aggiornato. Risulterà importante capire i tempi di spostamento dei terminal TCO e CILP ai fini dell’avvio dei lavori sulle banchine che realizzerà l’Adsp. Il Presidente Corsini rassicura sui tempi di esecuzione del progetto Stazione Maritima e chiede un aiuto anche all’Amministrazione Comunale per quanto riguarda la realizzazione dei procedimenti urbanistici necessari. “Il comparto crocieristico è un asset molto importante per la città e siamo tutti impegnati a fronteggiare l’emergenza, ognuno usando le armi che il compito affidatogli mette a disposizione. L’obiettivo che dobbiamo darci per ora tutti assieme è quello che non si perda un posto di lavoro”.

Il sindaco Luca Salvetti ribadendo l’importanza del tavolo di lavoro sul comparto crocieristico ha sottolineato l’impegno dell’Amministrazione ad aprire un ragionamento complessivo sulle azioni da realizzare per supportare le imprese e I lavoratori dell’indotto, ricordando l’impegno dell’Amministrazione sul lato porto con l’avvio anche di una Cabina di Regia sull’emergenza covi-19 in collaborazione con Adsp MTS e Capitaneria di porto. Per quanto attiene alla crisi del comparto crocieristico, si evidenzia la volontà dell’Amministrazione, insieme alla Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno.

Leggi anche:

  1. Il Sindaco e l’Assessora Bonciani aprono in Comune un tavolo di crisi città-porto a sostegno della tenuta economica e sociale di Livorno
  2. Porto di Livorno 2000 passa a Onorato
  3. Porto di Livorno: nel 2016 aumentano crociere e traghetti
  4. Porto di Livorno: il refitting crea un indotto significativo sul territorio
  5. RISPOSTE TURISMO: al via sabato 26 ottobre a Livorno la 3° edizione di CARRIERE@ICD, career day per il comparto crocieristico

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=74513

Scritto da Redazione su apr 9 2020. Archiviato come Infrastrutture, Italia, Logistica, Nautica, News, Porti, Trasporti, Turismo. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab