Home » Italia, Logistica, News, Porti, Trasporti » CORONAVIRUS, PORTI DI VENEZIA E CHIOGGIA: CANONI SOSPESI ANCHE ALLE AZIENDE NON TERMINALISTE E SOSTEGNO AI SALARI DEI LAVORATORI PORTUALI

CORONAVIRUS, PORTI DI VENEZIA E CHIOGGIA: CANONI SOSPESI ANCHE ALLE AZIENDE NON TERMINALISTE E SOSTEGNO AI SALARI DEI LAVORATORI PORTUALI

Venezia-L’Autorità di Sistema Portuale ha emanato oggi una circolare comunicando la possibilità di sospendere i canoni demaniali previsti per il periodo dal 17 marzo al 31 luglio 2020 con l’opportunità di saldarli entro il 30 settembre, come previsto dall’articolo 92 comma 2 del D.L. 18/2020. Destinatarie del provvedimento sono le concessioni demaniali marittime rilasciate ex articolo 36 del Codice della Navigazione, ossia tutte le aziende operanti in area portuale a Venezia e Chioggia e non solo i terminal portuali (ex articolo 18), che erano già stati interessati da un precedente e simile provvedimento emanato dell’AdSP veneziana a fine marzo.

La misura, che mira a risollevare il comparto colpito duramente dai rovesci della crisi conseguente all’emergenza sanitaria, si somma a quella varata nei giorni scorsi e dedicata alle società cosiddette articolo 17 che, in questo caso, si identificano nella Nuova Compagnia Lavoratori Portuali di Venezia e nella Serviport Compagnia Lavoratori Portuali di Chioggia. Nei confronti di queste società cooperative, principali fornitrici di manodopera per i porti lagunari, l’Autorità ha avviato l’iter per un intervento finanziario a sostegno dei salari di chi in questa fase non lavora o sta lavorando molto poco.

“Abbiamo scelto fin dall’inizio di questa difficile situazione di rimanere accanto alle imprese e ai lavoratori dei nostri porti” dichiara il presidente Pino Musolino “attivando, tra i primi in Italia, tutti gli strumenti a nostra disposizione e liberando la necessaria liquidità per compensare, almeno in parte, i mancati guadagni dovuti alla flessione dei traffici e le spese aggiuntive sostenute dalle aziende per adottare misure di sicurezza straordinarie, così come per sostenere i nostri lavoratori che con la loro professionalità ed esperienza sono un risorsa essenziale per la ripartenza e per il mantenimento dei livelli competitivi dei nostri scali”.

Leggi anche:

  1. Porti Adriatico centrale: sostegno alle imprese, sospesi canoni demaniali per aziende movimentazione merci e traffico passeggeri
  2. Porti di Venezia e Chioggia: canoni sospesi per aiutare le aziende a far fronte alll’emergenza COVID-19
  3. PORTI DI VENEZIA E CHIOGGIA: CANONI SOSPESI PER AIUTARE LE AZIENDE A FAR FRONTE ALL’EMERGENZA COVID-19
  4. Coronavirus: nuove linee guida di condotta per i lavoratori dei porti di Venezia e di Chioggia
  5. Dichiarazione del presidente dell’AdSP MAS, Musolino all’assemblea dei lavoratori dei porti di Venezia e Mestre

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=75372

Scritto da Redazione su mag 11 2020. Archiviato come Italia, Logistica, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab