Home » Europa, Italia, News, Porti, Trasporti » CONFITARMA APPREZZA LA PROROGA DEL REGISTRO INTERNAZIONALE APPROVATA DALLA COMMISSIONE UE

CONFITARMA APPREZZA LA PROROGA DEL REGISTRO INTERNAZIONALE APPROVATA DALLA COMMISSIONE UE

Roma-Confitarma esprime apprezzamento per la decisone della Commissione europea che ha prorogato al 2023 il regime del Registro Internazionale per le navi. Tale proroga è condizionata all’introduzione, entro 7 mesi, nel nostro ordinamento di una serie di modifiche finalizzate ad evitare distorsioni della concorrenza tra imprese e registri facenti capo a Stati membri dell’Ue. La decisione della Commissione conferma quanto ormai da tempo consolidato riguardo alla perfetta equiparazione tra le condizioni operative della bandiera italiana e quelle delle altre bandiere dello Spazio Economico Europeo (SEE) e di cui lo shipping italiano è consapevole sin da 2017.

“Tale proroga – afferma Mario Mattioli, presidente di Confitarma – è di fondamentale importanza per la competitività dell’industria marittima genuinamente radicata sul nostro territorio. E’ quindi essenziale che la nostra Amministrazione si adoperi prontamente per applicare i contenuti della decisione della Commissione europea.

Auspico anche – conclude il presidente di Confitarma – che finalmente si colga l’occasione per introdurre semplificazioni di procedure obsolete che a tutt’oggi gravano sulle navi di bandiera italiana, migliorando la competitività del Registro internazionale anche rispetto ad altri registri europei. Interventi a costo zero che, come è noto, Confitarma richiede da vari anni e che ha recentemente sollecitato nell’imminenza del decreto in materia di semplificazioni di prossima emanazione”.

Leggi anche:

  1. MATTIOLI RIBADISCE IL RUOLO DELLA FLOTTA MERCANTILE ITALIANA E L’IMPORTANZA DEL REGISTRO INTERNAZIONALE
  2. L’ANALISI DI CNEL E INPS SUI CCNL DEI MARITTIMI CONFERMA LA SUCCESS STORY DEL REGISTRO INTERNAZIONALE ITALIANO
  3. Commissione porti e infrastrutture di Confitarma: Gianpaolo Polichetti vice presidente
  4. LEGGE EUROPEA 2017, ESTESI I BENEFICI DEL REGISTRO INTERNAZIONALE E DELLA TONNAGE TAX
  5. APPROVATA LA PROROGA DELLA DEROGA PER L’IMBARCO DI GUARDIE GIURATE IN FUNZIONE ANTIPIRATERIA

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=76111

Scritto da Redazione su giu 12 2020. Archiviato come Europa, Italia, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab