Home » Infrastrutture, Italia, News, Porti, Trasporti, Turismo » Comune e AdSP del Mare di Sardegna firmano il protocollo d’intesa sul futuro del lungomare cagliaritano

Comune e AdSP del Mare di Sardegna firmano il protocollo d’intesa sul futuro del lungomare cagliaritano

Una leale cooperazione istituzionale tra Enti per la riqualificazione delle aree di pregio del lungomare cittadino. È lo scopo del protocollo d’intesa firmato, ieri mattina a Palazzo Bacaredda, dal Sindaco del Comune di Cagliari, Paolo Truzzu e dal Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna, Massimo Deiana, alla presenza del Vicesindaco Giorgio Angius.

Un accordo strategico sulla condivisione delle scelte future delle due Amministrazioni che regolamenterà, in maniera particolareggiata, tutte le attività inerenti al processo di formazione e di approvazione del nuovo Piano Urbanistico Comunale (in adeguamento a quello Paesaggistico Regionale e di l’Assetto Idrogeologico) e che costituirà la base giuridico – amministrativa per l’attuazione del Progetto guida per la valorizzazione del Porto di Cagliari e delle aree fronte mare.

Dal punto di vista operativo, sotto forma di una vera e propria regia pubblica, Comune e AdSP collaboreranno ai tavoli di consultazione permanente – che includeranno anche gli Enti pubblici coinvolti nel processo pianificatorio – per lo svolgimento, in forma coordinata e condivisa, di attività di analisi, studio ed indagine su aree e volumetrie esistenti o future, funzionali alla definizione degli interventi di riqualificazione urbana.

Risultanze che confluiranno in un Progetto guida di rilancio delle aree oggetto di intesa: il tratto compreso tra la spiaggia di Giorgino ed il Poetto, che punta a diventare uno dei lungomare più grandi della Sardegna; la pianificazione di un nuovo quartiere all’ingresso della città, tra via La Plaja ed il molo Rinascita; la riqualificazione dell’area della Fiera. Per tutte queste è previso il miglioramento dell’accessibilità, il rafforzamento del loro ruolo centrale nell’ambito del tessuto urbano, con particolare attenzione ai temi della sostenibilità ambientale; l’incremento delle condizioni di sicurezza e di vivibilità; l’accrescimento dell’attrattività, con l’inserimento di nuovi servizi e funzioni di interesse collettivo; la promozione della valorizzazione e del riuso di spazi e fabbricati esistenti.

“Il protocollo d’intesa tra Comune ed AdSP è un accordo strategico e storico per il futuro della città e della portualità di Cagliari – spiega Massimo Deiana, Presidente dell’AdSP del Mare di Sardegna – Attraverso un dialogo istituzionale continuo e con un’analisi condivisa e particolareggiata sulle scelte pianificatorie future, puntiamo a dare, innanzitutto, maggiore certezza nella programmazione degli interventi infrastrutturali nelle aree oggetto dell’intesa e, allo stesso tempo, miriamo a garantire maggiore chiarezza e celerità nell’iter istruttorio di tutte quelle istanze di concessione demaniale che perverranno al nostro Ente”.  Parole di piena condivisione anche dal primo cittadino e dal vicesindaco del capoluogo sardo, nonché assessore alla Pianificazione Strategica, Giorgio Angius, il quale ha evidenziato che, quello firmato ieri, è “l’inizio di un percorso che farà di Cagliari una città in simbiosi con il suo mare”.

“Questo accordo – conclude Paolo Truzzu, Sindaco della città di Cagliari – rappresenta non solo un passo fondamentale per dare un nuovo volto alla città, per il recupero e la valorizzazione delle aree che costituiscono il fronte del mare cittadino e la riqualificazione urbanistica di grandi spazi cittadini, ma assume anche una valenza strategica importante, quella della collaborazione interistituzionale per il processo di formazione del PUC, in adeguamento agli altri strumenti della pianificazione urbanistica. La realizzazione di una grande lungomare che dia un nuovo aspetto alla città di Cagliari, è uno degli obiettivi più qualificanti delle linee programmatiche di mandato di questa Amministrazione e realizzabile in accordo con l’Autorità di Sistema Portuale”.

Leggi anche:

  1. AdSP del Mare di Sardegna: Prorogata al 31 agosto la scadenza della call internazionale per il futuro del Porto Canale
  2. AdSP MAS-IL PRESIDENTE MUSOLINO E LA SINDACA NESTO FIRMANO L’ACCORDO DI PROGRAMMA PER IL DPSS
  3. Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna: Al via la riqualificazione del lungomare della Calata dei Trinitari a Su Siccu
  4. La AdSP del mare di Sardegna ai primi posti nella classifica della portualità nazionale
  5. Propeller Club e Comune di Brindisi firmano protocollo per water front

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=76456

Scritto da Redazione su giu 24 2020. Archiviato come Infrastrutture, Italia, News, Porti, Trasporti, Turismo. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab