Home » Infrastrutture, Italia, Legislazione, Logistica, News, Porti, Trasporti » Interporto Vespucci: AdSP MTS pronta a sottoscrivere l’aumento di capitale

Interporto Vespucci: AdSP MTS pronta a sottoscrivere l’aumento di capitale

L’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale è ormai a un passo dal sottoscrivere l’aumento di capitale nell’Interporto Vespucci.

A rivelarlo è stato il presidente dell’AdSP, Stefano Corsini, durante la riunione del Comitato di Gestione. Il numero uno dell’Ente di governo dei porti di Livorno e Piombino ha illustrato l’operazione, che si presenta economicamente e giuridicamente sostenibile: i requisiti richiesti dal Testo Unico sulle società partecipate per il mantenimento della partecipazione risultano rispettati, svolgendo l’Interporto un servizio di interesse generale.

6,65 milioni di euro verranno destinati ad investimenti nell’ambito dell’acquisizione di azioni della Società. L’operazione consentirà il consolidamento della partecipazione dell’AdSP, che passerà così dal 9,59% al 30%.

L’investimento nell’Interporto Toscano A. Vespucci risponde alle competenze dell’AdSP in materia di promozione del raccordo del porto con i sistemi logistici retroportuali e interportuali. L’AdSP ha inoltre acquisito da PWC Advisory spa una prima positiva relazione sul lavoro svolto con riferimento al piano aggiornato di risanamento predisposto dalla società con l’ausilio di KPMG.

Il perfezionamento dell’aumento di capitale sarà subordinato al realizzarsi di alcune condizioni quali il perfezionamento dell’intervento della Regione toscana e la sottoscrizione della convenzione di ristrutturazione da parte degli istituti di credito.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=76444

Scritto da su Giu 24 2020. Archiviato come Infrastrutture, Italia, Legislazione, Logistica, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab