Home » Italia, News, Porti » Le dichiarazioni di Federico Monti, referente del Patto per l’Autonomia a Trieste, in merito alla sentenza TAR sul caso D’Agostino/ANAC

Le dichiarazioni di Federico Monti, referente del Patto per l’Autonomia a Trieste, in merito alla sentenza TAR sul caso D’Agostino/ANAC

Il Patto per l’Autonomia di Trieste accoglie con soddisfazione la pubblicazione della Sentenza del TAR del Lazio che dichiara legittimo il conferimento della carica a Presidente della ADSPMAO di Zeno D’Agostino avvenuto l’8 novembre 2016.

In attesa della approvazione del “Decreto Rilancio” e dell’emendamento inserito in esso per fornire una chiara e definitiva interpretazione della normativa che, a partire da una segnalazione, era stata applicata per rimuovere il presidente dal suo incarico, è ora necessario riprendere e proseguire il percorso verso il raggiungimento dei principali obiettivi comuni al Porto e alla Città: sviluppo economico e occupazionale, tutela della salute e dell’ambiente, piena applicazione del regime di extra doganalità dei Punti Franchi Internazionali inseriti nel territorio di Trieste, gestione corretta del patrimonio del Porto Vecchio, quale accentratore di interessi verso la città e non ripostiglio di progetti irrealizzati.

In piazza Unità, piazza Grande, Trieste si è risvegliata, alle grida dei lavoratori portuali (grazie, muli), agli applausi dei cittadini raccolti non solo attorno a Zeno D’Agostino, ma attorno al futuro della città che lui, in questi anni di dirigenza al Porto, ha saputo togliere dalla polvere; un futuro rappresentato dalla preziosa modernità del nostro passato.

Ben tornato, Presidente.

Leggi anche:

  1. PROVVEDIMENTO ANAC: IL TAR LAZIO ACCOGLIE IL RICORSO DELL’AUTORITA’ DI SISTEMA PORTUALE, ZENO D’AGOSTINO TORNA AD ESERCITARE IL RUOLO DI PRESIDENTE DEL PORTO DI TRIESTE
  2. Manifestazione, Sabato 13 giugno a Trieste, a sostegno del Porto e del suo Presidente e per garantire la continuità con l’operato di Zeno D’Agostino
  3. L’Autorità di Sistema Portuale del mare Adriatico Settentrionale in merito alla sentenza 398/20 del TAR Veneto
  4. Dibattito a Jesi: “Portualità adriatica da Federico II alla Nuova Via della Seta” e discussione del volume di Alfonso Mignone “La riforma portuale di Federico II”
  5. Porto di Trieste-Monti: «Bene che si affronti la questione. La politica deve dare risposte in tempi brevi»

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=76669

Scritto da Redazione su giu 30 2020. Archiviato come Italia, News, Porti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab