Home » Infrastrutture, Italia, News, Porti, Trasporti » Porto di Ortona: intervento scogliera molo nord per migliorare operatività dello scalo

Porto di Ortona: intervento scogliera molo nord per migliorare operatività dello scalo

Un importante intervento infrastrutturale al porto di Ortona. L’Autorità di sistema portuale ha affidato l’appalto per il rafforzamento della scogliera di protezione del molo nord. L’investimento complessivo è di 800 mila euro e comprende la ricostruzione del profilo della scogliera in modo tale che possa correttamente proteggere dalle mareggiate il bacino portuale migliorando la navigazione e l’operatività dello scalo e creando le premesse per la crescita dei traffici. Un intervento molto atteso da tutti gli operatori.

Il lavoro, affidato alla ditta Ne.co Costruzioni di Amantea (Cosenza), consentirà di ripristinare, in questa prima fase, una porzione di scogliera ricostruendo lo stato della massicciata e migliorando anche l’accessibilità dei veicoli al molo nord e alla banchina commerciale dove si svolge la maggior parte del traffico merci dello scalo. È già programmato un secondo lavoro di ripristino nel 2021 con un ulteriore stanziamento di 1 milione di euro, tutti fondi a carico del bilancio dell’Autorità di sistema portuale che si sommano alle cifre già stanziate nel Masterplan della Regione Abruzzo.

“Sono i primi frutti concreti di un cambio di passo nei rapporti tra la Regione Abruzzo e l’Autorità di sistema portuale dopo anni e anni di disattenzione e mancati investimenti, cambio di passo al quale abbiamo dato impulso sin dal primo giorno – sottolinea il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio – La collaborazione istituzionale tra il territorio e l’Adsp continuerà a produrre buoni risultati per il definitivo rilancio dei nostri scali marittimi”.

“Non possiamo che ritenerci soddisfatti – afferma il sindaco di Ortona, Leo Castiglione – per questo investimento dell’Autorità di sistema che mantiene fede a quanto annunciato agli stessi operatori che avevano rilevato la necessità dei lavori. Un ulteriore esempio di come la sinergia tra le istituzioni riesca a portare a compimento obiettivi e programmi”.

“Il rispristino della massicciata del molo nord consentirà, insieme alle altre opere inserite nel programma triennale, al dragaggio dei fondali e al prolungamento del molo sud, di aumentare il livello di sicurezza dello scalo ortonese – dice il Comandante della Capitaneria di porto di Ortona, Capitano di fregata Cosmo Forte -. In tale contesto, risulteranno essenziali l’azione sinergica e il coordinamento già proficuamente avviati tra l’Autorità marittima, l’Autorità di sistema portuale, la Regione e il Comune di Ortona”.

“L’Autorità di sistema portuale, con l’importante investimento di 800 mila euro, conferma l’impegno nel promuovere lo sviluppo del porto di Ortona puntando al miglioramento delle infrastrutture – afferma il presidente Rodolfo Giampieri – e realizzando interventi che possano facilitare il lavoro delle imprese, protagoniste della crescita economica e fondamentali nella creazione di nuova e qualificata occupazione. Un impegno che portiamo avanti in stretta collaborazione con la Regione Abruzzo, l’amministrazione comunale di Ortona e la Capitaneria di porto, per valorizzare sempre più il ruolo dello scalo ortonese nell’economia regionale e nella strategia portuale di tutto il sistema”.

Leggi anche:

  1. Porto di Pescara: confronto in Comune sullo sviluppo dello scalo
  2. Porto di Ortona: continua modernizzazione area portuale
  3. Porto di Ortona: manutenzione pavimentazione banchina Molo nord, nuovo pontile per mezzi soccorso
  4. Porto di San Benedetto del Tronto: restauro porzione muro molo nord
  5. Porto di Ortona: 95 milioni di euro per l’ampliamento dello scalo

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=77652

Scritto da Redazione su ago 5 2020. Archiviato come Infrastrutture, Italia, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab