Home » Italia, Nautica, News, Porti, Trasporti » Amburgo e Trieste – Le prospettive di una “Freie und Adriastadt Triest”

Amburgo e Trieste – Le prospettive di una “Freie und Adriastadt Triest”

Trieste -Amburgo e Trieste: due città sviluppatesi attorno al loro porto. La prima, bloccata nello sviluppo da fondali troppo bassi, la seconda, da una competizione impari con gli altri scali della penisola, verso i quali erano rivolte le attenzioni della amministrazione italiana, rea di non aver mai assicurato al Porto triestino l’ottenimento del completo status di Porto Franco Internazionale e Extradoganale, dovutole dalla storia e dai Trattati Internazionali.

Ora finalmente Amburgo e Trieste vivranno un destino comune, collegate da strade ferrate e da trasferimenti di merci da e per l’Europa centro-orientale, vero entroterra della nostra città.

Trieste avrà quindi la possibilità di guardare con attenzione l’assetto amministrativo della città tedesca, “libera e anseatica”, stato confederato la cui estensione corrisponde a quella dell’area metropolitana e le cui competenze sono quelle di un Land federale (molto più estese di quelle di una nostra regione autonoma).

Amburgo, già “Capitale Green” d’Europa – il cui Porto è già da anni attivo nel contenimento delle emissioni, strada intrapresa anche da Trieste con il progetto Susport – potrà essere un esempio concreto per il nostro futuro, futuro da città autonoma e libera in una moderna Europa.

Patto per l’Autonomia

Leggi anche:

  1. HHLA investe nel porto adriatico di Trieste
  2. Successo al Seatrade di Amburgo per l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale
  3. Sea Trade Amburgo 2019: numeri record per il Porto di Civitavecchia
  4. Porto di Amburgo: nel 2013 movimentati 9,3 milioni di container
  5. Porto di Trieste: gemellaggio con Amburgo

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=79249

Scritto da Redazione su set 30 2020. Archiviato come Italia, Nautica, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab