Home » Italia, Nautica, News, Porti, Trasporti, Turismo » I porti sardi siedono ai vertici di Medcruise

I porti sardi siedono ai vertici di Medcruise

L’Autorità di Sistema portuale della Sardegna porta a casa un altro importante riconoscimento. Questa volta di carattere internazionale, per l’impegno profuso in campo associativo e per il ruolo strategico giocato dagli scali di competenza nel mercato mondiale delle crociere. Ieri mattina, Valeria Mangiarotti, responsabile Marketing dell’AdSP, già delegata all’ambiente nell’European Sea Ports Organization, è stata nominata, dopo un mandato triennale in qualità di Direttore alla sostenibilità e tematiche ambientali, alla carica di vicepresidente di Medcruise.

Un incarico, quello conferito dal nuovo presidente Aris Batsoulis e dai membri dell’assemblea, che rappresenta un importante riconoscimento per il ruolo chiave dei porti sardi nell’industria delle crociere e che premia Valeria Mangiarotti per l’impegno profuso nella complessa tematica ambientale del settore portuale, marittimo e, in particolare, per l’importante ed incessante azione di sensibilizzazione, a livello internazionale, all’utilizzo di carburanti a basso impatto e ad un adeguamento infrastrutturale green per gli scali del Mediterraneo.

L’associazione Medcruise, fondata a Roma nel 1996 e da anni impegnata nella promozione degli scali europei nell’industria crocieristica e nella costruzione di sinergie e scambio di know-how, ha oggi all’attivo oltre 75 scali membri e 34 associati, in rappresentanza di 21 paesi e 140 portualità del Mediterraneo, Mar Nero, Mar Rosso e vicino Atlantico. “La nomina di Valeria Mangiarotti alla vicepresidenza della più importante associazione dei porti crocieristici rappresenta un meritato riconoscimento per il lavoro svolto in questi anni dalla nostra responsabile Marketing sia nel campo delle politiche ambientali del settore marittimo e portuale che nelle relazioni commerciali con i principali gruppi armatoriali – spiega Massimo Deiana, Presidente dell’AdSP –. Un incarico che evidenzia il ruolo sempre più strategico dei nostri scali di sistema nell’industria crocieristica e nella promozione attiva di tutte quelle iniziative volte ad un’evoluzione in chiave green e smart delle portualità del Mediterraneo”.

Leggi anche:

  1. Disposizioni per i passeggeri in arrivo nei porti sardi
  2. L’ambasciatore dell’Egitto in visita all’AdSP del Mare di Sardegna
  3. I porti per una Sardegna da sogno, incantano Miami
  4. I PORTI DELL’ADRIATICO MERIDIONALE NEL DIRETTIVO DI MEDCRUISE
  5. I porti sardi al Seatrade Cruise Global

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=80376

Scritto da Redazione su ott 29 2020. Archiviato come Italia, Nautica, News, Porti, Trasporti, Turismo. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab