Home » Eventi, Infrastrutture, Italia, Logistica, News, Porti, Trasporti » Primo scalo commerciale presso HHLA PLT Italy a Trieste

Primo scalo commerciale presso HHLA PLT Italy a Trieste

Domani, sabato 20 marzo 2021, la nave da carico RoRo “Ulusoy 14” attraccherà presso HHLA PLT Italy a Trieste. Si tratta del primo scalo commerciale al nuovo terminal multifunzionale, di cui Hamburger Hafen und Logistik AG (HHLA) detiene una quota di maggioranza da inizio anno. I rappresentanti della compagnia di navigazione, l’Autorità Portuale, il personale del terminal e il nuovo amministratore delegato di HHLA PLT Italy, Antonio Barbara, accoglieranno la nave al suo arrivo.

La M/S “Ulusoy 14” è un traghetto RoRo della Ulusoy Sealines con sede in Turchia. La compagnia di navigazione vanta molti anni di esperienza nel Mediterraneo, e in Italia è rappresentata dall’agente generale Samer & Co. Shipping. La nave effettua un servizio regolare tra Cesme, a ovest di Izmir, in Turchia, e il porto adriatico di Trieste. In futuro, Ulusoy Sealines farà scalo alla HHLA PLT Italy ogni sabato per scaricare e caricare camion, rimorchi e casse mobili. La nave ha una lunghezza di 208 metri e una capacità di 4100 metri lineari. Per la movimentazione RoRo, una nuova rampa con una larghezza di 35 metri è stata appositamente realizzata presso HHLA PLT Italy per gestire l’ultima generazione di navi RoRo che operano nel Mediterraneo.

Philip Sweens, Amministratore delegato di HHLA International: “Sono molto felice di avere Ulusoy Sealines come cliente di lancio per il nostro nuovo terminal nell’Adriatico. Insieme ai nostri partner italiani e a un team fortemente motivato, HHLA ha lavorato intensamente negli ultimi mesi per assicurare il successo dell’avvio delle operazioni di HHLA PLT Italy. Vorrei anche esprimere la mia gratitudine all’Autorità Portuale di Trieste e a tutte le Autorità coinvolte, per il loro supporto e contributo nel rendere possibile questo primo scalo.”

Mesut Cesur, Amministratore delegato Ulusoy Sealines Management SA: “Facciamo le nostre congratulazioni a HHLA per l’investimento effettuato nel terminal di HHLA PLT Italy di Trieste e per aver avviato i servizi terminalistici con la M/S Ulusoy 14 come prima nave. Siamo orgogliosi ed onorati di essere i primi armatori ad usufruire del terminal PLT sotto la gestione di HHLA, da noi considerato come un operatore portuale e terminalista di fama mondiale altamente qualificato e al quale auguriamo un grande successo, sia nell’ambito della nostra collaborazione sia per quanto riguarda la gestione della loro nuova impresa Italiana col terminal PLT. Nel frattempo, vorremo esprimere i nostri più sinceri ringraziamenti all’Autorità Portuale di Trieste e al nostro partner commerciale Samer & Co. per la collaborazione e gli sforzi orientati all’avvio delle operazioni nel terminal PLT in così breve tempo.”

Antonio Barbara è Amministratore delegato di HHLA PLT Italy

Antonio Barbara ha assunto la direzione del nuovo terminal HHLA PLT Italy di Trieste all’inizio di marzo. Il 46enne con cittadinanza italo-turca vanta oltre vent’anni di esperienza in posizioni di leadership nell’industria portuale. Grazie alle funzioni che ha ricoperto in precedenza, ha costruito un eccellente network nell’industria marittima nella regione del Mediterraneo. Antonio Barbara ha lavorato in precedenza come amministratore delegato e in posizioni dirigenziali per aziende nel settore dei terminal portuali a Genova e Salerno e a Gemlik (Turchia).

“Siamo lieti di avere Antonio Barbara, un manager di talento e di esperienza, per il nuovo terminal HHLA di Trieste. Con la sua competenza nella gestione e nello sviluppo di impianti per terminali multi-purpose in Italia e all’estero, è la risorsa perfetta per il nostro team”, afferma Sweens, che come Amministratore Delegato di HHLA International è responsabile del business internazionale del gruppo di Amburgo. “Gli auguro di avere successo nel suo nuovo incarico e non vedo l’ora di lavorare con lui.”

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=82252

Scritto da su Mar 19 2021. Archiviato come Eventi, Infrastrutture, Italia, Logistica, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab