peyrani
Home » Altro, Sport » CERIMONIA PER IL VARO DELLA FLOTTA DI J22

CERIMONIA PER IL VARO DELLA FLOTTA DI J22

Si è svolto presso il Marina di Brindisi, giovedì 3 aprile, il varo dei quattro J22 che costituiscono i due terzi della flotta che sarà impiegata per la prova di Nations Cup. Al Circolo della Vela di Brindisi infatti, è stata assegnata l’organizzazione della prova di qualificazione per il mondiale di Porto Alegre del 2009. La manifestazione si svolgerà nella città pugliese, dal 18 al 21 settembre, e rappresenta la prova della zona Europa 1. Le imbarcazioni, molto performanti, diventeranno una classe olimpica per le donne e sono particolarmente adatte alle regate di Match Race. Alcune caratteristiche tecniche del J22: LOA 6,86 m, LWL 5,79 m, beam 2,44 m, draft 1,16 m, displacement 812 kg, motore outboard. La flotta, che rimpiazza dopo quattro anni i Sun 2000 con cui il CV ha lanciato questa specialità, entrerà in azione da sabato 5 aprile per gli Spring Match Races, le cui regate proseguiranno anche domenica. Alla cerimonia hanno partecipato: il presidente dell’Autorità Portuale Giuseppe Giurgola, Il Comandante della Capitaneria di Porto Giuseppe Mastroianni, il Presidente dell’VIII Zona FIV Raffaele Ricci, il consigliere nazionale FIV Raffaele Marinelli, il vice presidente dell’associazione internazionale umpire di America’s Cup Alfredo Ricci, il presidente provinciale del CONI Nicola Cainazzo, il vice presidente della CCIAA Alfredo Malcarne, Eupremio Carrozzo e Mario Colelli rispettivamente segretario generale e presidente dell’ACI. Erano inoltre presenti quasi al completo i membri del consiglio direttivo e vari specialisti del match race pugliese, come Ines Montefusco, Roberto e Simone Ferrarese. L’attività del Circolo in questa specialità diventa internazionale: negli ultimi quattro anni, il presidente Livio Georgevich si è impegnato nella creazione e nello sviluppo del “Centro Mediterraneo di Match Race” nello Stadio del Vento, uno specchio d’acqua fra il Marina, la diga di Bocche di Puglia ed il Castello Alfonsino che offre la possibilità, molto rara nella vela, di permettere agli spettatori di assistere alle regate da vicino. Questo stadio, unico nel Meridione d’Italia e nel Mediterraneo centro-orientale, ospita infatti ogni anno da settembre ad aprile numerosi eventi di livello internazionale e presto sarà un centro di addestramento FIV (Federazione Italiana Vela). Le altre sedi di qualificazione scelte dall’ISAF sono: Auckland (Nuova Zelanda), Bombay (India), Buenos Aires (Argentina), Kinsale (Irlanda) e St. Petersburg (USA).

 

Francesca Cuomo

 

© Riproduzione riservata

Nessun articolo correlato.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=199

Scritto da Francesca Cuomo su apr 3 2008. Archiviato come Altro, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°2

BRINDISI - Lo speciale di questo nuovo numero de Il Nautilus è dedicato al porto di Trieste che, tra cambiamenti già effettuati e progetti con finanziamenti in arrivo, sta mutando la sua fisionomia e crescendo come scalo in Adriatico. Accanto a queste novità sullo scalo ci sono anche quelle che riguardano i porti di Livorno, Porto Torres, Savona, Cagliari, Ancona e Bari. In questo numero troverete anche un’intera pagina dedicata alla fiscalità legata al mondo del diportismo con gli aggiornamenti sulle ultime modifiche alle leggi.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab