peyrani
Home » Regate, Sport » SOF a Hyères: Oro per Pietro e Gianfranco Sibello

SOF a Hyères: Oro per Pietro e Gianfranco Sibello

Ultimo giorno della 43ª Semaine Olympique Française de Voile con la Medaglia d’Oro per i fratelli Sibello nella classe 49er. L’evento francese, quarta tappa della Coppa del Mondo ISAF, è il secondo appuntamento indicato dalla FIV per la selezione interna della Squadra Italiana che parteciperà al Mondiale ISAF di Perth, evento valido per la qualificazione alle Olimpiadi di Londra 2012. Le Medal Race hanno preso il via alle 10 di stamane con vento da nord-nord-est a 4-7 nodi. Primi a scendere in acqua la classe 49er.

49er (67 equipaggi iscritti: 4 italiani)
I fratelli Pietro e Gianfranco Sibello (SV Guardia di Finanza) tagliano il traguardo della Medal Race in seconda posizione e si aggiudicano la medaglia d’oro della classe 49er con ben 20 punti di distacco dai secondi classificati D’Ortoli-Delpech (FRA) e 23 dai terzi, i danesi Warrer-Hansen. Grande settimana per i fratelli alassini che sono sempre rimasti al comando della flotta come dimostrano gli ottimi parziali (3-8-1-9-(12)-6-10-1-8-12-1-2-2-3-10-2M).

Le posizioni finali degli altri italiani: 43. Ruggero Tita (Compagnia della Vela) – Matteo Gritti (ADV Alto Sebino); 53. Jacopo Plazzi – Umberto Molineris (CV Ravennate); 65. Andrea Savio-Alessandro Savio (Società Triestina Vela).

RS:X femminile (75 equipaggi iscritti: 4 italiane)
Ottima Medal Race per la giovane Laura Linares (CV Marina Militare) che taglia il traguardo in seconda posizione e conclude al 7° posto overall con i parziali 2-11-2-(DSQ)-5-1-25-10-4-10-2M e 74 punti. Alessandra Sensini (CC Aniene), 10ª in Medal, chiude al 5° posto con i parziali 8-1-(11)-2-6-2-6-7-7-9-10M a 68 punti. Vince la medaglia d’oro Blanca Manchon (ESP) con 22 punti, seconda Charline Picon (FRA) con 33 e terza la britannica Bryony Shawn con 57.
Flavia Tartaglini (SV Guardia di Finanza), conclude al 13° posto, Veronica Fanciulli (LNI Civitavecchia) è 52ª .

470 femminile (57 equipaggi iscritti: 5 italiani)
Giulia Conti e Giovanna Micol (CC Aniene) concludono l’esperienza francese al 4° posto overall, tagliando il traguardo della Medal Race al 7° posto e comunque recuperando una posizione. Una buona prestazione delle atlete azzurre che negli ultimi giorni hanno dovuto pagare lo scotto della febbre alta e influenza di Giulia come si vede dai parziali (2-14-(32)-6-2-2-9-18-16-20-7M).

Star (37 equipaggi iscritti: 6 italiani)
Diego Negri (SV Guardia di Finanza) e Enrico Voltolini (CN Livorno) chiudono al 7° posto in classifica generale tagliando il traguardo della Medal Race in decima posizione (parziali 2-19-23-3-1-(OCS)-14-1-1-4-10M). Medaglia d’oro per i brasiliani Scheidt-Prada sempre rimasti al comando della flotta (39 punti). Secondi overall i francesi Rohart-Ponsot a 72 e terzi gli americani Szabo-Strube (73pt).
Le posizioni finali degli altri italiani in gara: 13. Francesco Bruni (CC Roggero di Lauria) – Leone Rocca (CC Aniene); 15. Pietro D’Alì (YC Italiano) – Nando Colaninno (SV Guardia di Finanza); 25. Luca Simeone (YC Gaeta) – Vittorio Landolfi (LNI Pozzuoli); 30. Nicola Celon – Edoardo Natucci (Yachting Club Torri); 36. Paolo Nazzaro (AV Bracciano) – Fabio Matteucci (CV Marina Militare).

Finn (81 iscritti: 5 italiani)
Buon risultato per Filippo Baldassari (SV Guardia di Finanza) che si classifica 10° overall con i parziali ( (11-14-4-8-2-(DNF)-18-17-8-23–10 M). Vince la medaglia d’oro il fuoriclasse Ben Ainslie, primo anche oggi con 17 punti. Secondo, con 40 punti di distacco, lo statunitense Zach Railey e terzo l’olandese Postma.

470 maschile (106 equipaggi iscritti: 9 italiani)
Si aggiudica il gradino più alto del podio l’equipaggio francese Leboucher-Garos. Secondi i connazionali Charbonnier-Mion e terzi gli spagnoli Barreirros-Sarmiento.

RS:X maschile (90 iscritti: 5 italiani)
Vince il il polacco Myszka, oggi in medal quarto, con 34 punti. Medaglia d’argento per il francese Bontemps a 36 punti seguito con un solo punto di distacco dall’israeliano Zubari. Non vi erano italiani in medal.
Queste le posizioni finali degli azzurri: 19. Federico Esposito (GS Polizia di Stato – Fiamme Oro); 24. Fabian Heidegger (CV Marina Militare); 43. Riccardo Belli Dell’Isca (Il Clubino del Mare); 60. Andrea Ferin (AVD Windsurfing Marina Julia); 71. Marcantonio Baglione (Albaria).

Laser Radial (98 equipaggi iscritti: 6 italiane)
Non vi erano atlete italiane in Medal Race. Vince la medaglia d’oro la neozelandese Winther con 61 punti. Seconda, con solo un punto di distacco, la francese Steyaert e bronzo per Scheidt (LTU).
Le azzurre: 25. Francesca Clapcich (SV Aeronautica Militare); 29. Laura Cosentino (YC Cortina); 65. Laura Marimon Giovannetti (CN Livorno); 74. Maria Graziani (CdV Roma); 85. Camilla Tarantini (Club Vela Portocivitanova); 97. Francesca Fanini (Circolo della Vela Porto Recanati).

Laser Standard (155 equipaggi iscritti: 6 italiani)
Primo overall lo spagnolo Hernandez con 54 punti, secondo il croato Stipanovic con 77 e terzo l’australiano Slingsby con 79. Non vi erano italiani in Medal Race.
Posizioni finali degli azzurri: 26. Diego Romero (CV Torbole); 40. Giacomo Bottoli (CV Marina Militare); 58. Michele Regolo (SV Guardia di Finanza); 75. Marco Gallo (SV Guardia di Finanza); 97. Enrico Strazzera (YC Cagliari); 149. Uberto Crivelli Visconti (Circolo Vela Remo).

Match Race femminile (24 equipaggi iscritti: 1 italiano)
Vince Lucy Mcgregor (GBR), seconda Sally Barkow (USA) e terza Growneveld (NED).

Leggi anche:

  1. A Castelletto la spuntano Giorgia e Camilla Angiolini
  2. Bacardi Cup Miami Sailing Week: in regata anche Melges 20 e Melges 24
  3. VI Semana Olímpica Andaluza, XI Trofeo Carnaval: oro per Alessandra Sensini. Bene i Sibello
  4. BACARDI CUP: BAROVIER SETTIMO ASSOLUTO E PRIMO TRA GLI ITALIANI

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=672

Scritto da Redazione su apr 29 2011. Archiviato come Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab