peyrani
Home » Regate, Sport » Rolex Volcano Race: DSK Pioneer Investments riparte da Gaeta

Rolex Volcano Race: DSK Pioneer Investments riparte da Gaeta

Archiviata la stagione 2010 con il successo ottenuto nella Rolex Swan Cup di Porto Cervo e trascorso l’inverno a Palma di Maiorca, dove DSK Pioneer Investments è stato oggetto delle cure offerte dagli uomini coordinati dal neo comandante Max Cavallo, il DSK Sailing Team guarda con determinazione alle sfide previste da calendario 2011. “Dopo due anni di attività ininterrotta era giunto il momento di concedere alla barca un periodo di riposo ed è così che abbiamo deciso di rinunciare all’ormai tradizionale trasferta caraibica – spiega Max Cavallo, da pochi mesi nominato comandante dello Swan 90 di Danilo Salsi – Mentre ci dedicavamo alle necessarie manutenzioni, abbiamo tracciato un calendario articolato su una serie di impegni mediterranei: il programma originale includeva anche la partecipazione al PalmaVela, poi, visto il limitato numero di iscritti, abbiamo deciso di modificare la lista degli impegni e di aprire la stagione partecipando alla Rolex Volcano Race”. In programma tra il 24 e il 26 maggio, l’edizione inaugurale di questa affascinante prova d’altura impegnerà gli iscritti lungo un percorso di oltre 400 miglia che, salutata Gaeta e lasciate Ponza a sinistra e Capri a destra, riporterà la flotta verso l’isola dei Faraglioni dopo che questa avrà circumnavigato le Eolie in senso antiorario. Oltre alle numerose insidie celate dal percorso, DSK Pioneer Investments dovrà guardarsi da avversari come Alegre, il velocissimo MiniMaxi di Andres Soriano, Edimetra, il Wally 65 di Ernesto Gismondi, e Stig, il Baltic 65 di Alessandro Rombelli. DSK Pioneer Investments si presenterà ai blocchi di partenza con un equipaggio composto in larga parte dai velisti che hanno scritto le pagine più belle del sailing team voluto da Danilo Salsi, sempre a bordo nel ruolo di timoniere. Lo skipper Andrea Casale e il comandante Max Cavallo potranno infatti contare sull’esperienza dei vari Francesco Mongelli (navigatore), Alessandro Franci (trimmer), Riccardo de Magistris (pitman), Stefano Gerardi (mid-bow) e Saverio Cigliano (prodiere). “La forza del DSK Sailing Team è sempre stata nel gruppo – sottolinea il navigatore Francesco Mongelli – Sono più di cinque anni che regatiamo assieme ed è davvero un piacere notare che, ad ogni appuntamento e qualunque sia il teatro della nuova sfida, la passione e la dedizione di ciascuno è la stessa dei primi giorni”. Terminata la Rolex Volcano Race, DSK Pioneer Investments farà prua verso St. Tropez dove, tra il 22 e il 24 giugno, sarà tra gli iscritti della prova d’altura della Giraglia Rolex Cup: 243 miglia complessive, dipanate tra St. Tropez, lo scoglio della Giraglia e Genova. Il terzo, e per ora ultimo appuntamento della stagione 2011, sarà quello con la Maxi Yacht Rolex Cup, evento come vuole la tradizione organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda all’inizio di settembre (2-10 settembre 2011). Oltre a preparare la barca in vista di una nuova stagione agonistica, nel corso dell’inverno il DSK Sailing Team ha dedicato grande attenzione alla propria “immagine virtuale”. Da marzo sono infatti attivi il nuovo sito internet, una pagina Facebook e un canale Twitter: strumenti che il team mette a disposizione di fan e appassionati per seguire da vicino l’attività del sailing team.

Foto: Carlo Borlenghi

Leggi anche:

  1. VELA D’ALTURA : XVI TROFEO PUNTA STENDARDO A GAETA
  2. Audi Sailing Series Melges 20: Bela Vita secondo dopo tre prove
  3. Audi Melges 20 Sailing Series: Bela Vita a Scarlino proveranno a migliorarsi
  4. Audi Melges 20 Sailing Series: Spring Sailing Team secondo nella warm-up race
  5. Relight ha concluso la sua stagione invernale

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=851

Scritto da Redazione su mag 11 2011. Archiviato come Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°2

BRINDISI - Lo speciale di questo nuovo numero de Il Nautilus è dedicato al porto di Trieste che, tra cambiamenti già effettuati e progetti con finanziamenti in arrivo, sta mutando la sua fisionomia e crescendo come scalo in Adriatico. Accanto a queste novità sullo scalo ci sono anche quelle che riguardano i porti di Livorno, Porto Torres, Savona, Cagliari, Ancona e Bari. In questo numero troverete anche un’intera pagina dedicata alla fiscalità legata al mondo del diportismo con gli aggiornamenti sulle ultime modifiche alle leggi.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab