peyrani
Home » News, Regate, Sport » ARIA a Les Voiles de Noirmoutier

ARIA a Les Voiles de Noirmoutier

A Noirmoutier, in Vandea (Francia), dal 5 al 7 agosto si disputerà la tredicesima esclusiva edizione di Les Voiles de Noirmoutier, regata per imbarcazioni d’epoca.

ARIA, 8 metri Stazza Internazionale del 1935 dell’armatrice Serena Galvani, sarà l’unica barca italiana a partecipare al prestigioso raduno francese che vede schierate molte fra le più belle vele storiche e classiche delle categorie 8, 6 e 5,50 metri Stazza Internazionale, Dragoni e Requin.

Lo scorso anno con otto vittorie su otto regate disputate ARIA è stata l’indiscutibile dominatrice, nella sua categoria, di questa kermesse in cui l’8m SI è assai conosciuto e molto amato, sia per i titoli conquistati in passato (il primo fu nel lontano 2002), sia per la sua affezione alla Francia e ai Francesi.

Il trofeo Les Voiles de Noirmoutier by Vicomte A. è un circuito internazionale patrocinato dalla Federazione Vela francese capace di catalizzare il vivo interesse per le regate storiche da parte di numerosi velisti provenienti da tutta Europa.

L’isola di Noirmoutier accoglierà infatti sessanta affascinanti imbarcazioni che si affronteranno per tre giorni nel mare antistante la Plage des Dames facendo rivivere al pubblico e agli appassionati i bei tempi degli scafi in legno, dell’eleganza e del fair-play, il tutto in un contesto paesaggistico di rara bellezza che ha ispirato molti celebri dipinti di Renoir.

Fra i nomi “storici” della vela d’epoca presenti quest’anno ricordiamo Pen Duick e Pen Duick III condotti da Jacqueline e Marie Tabarly, rispettivamente moglie e figlia del grande navigatore francese scomparso in mare nel 1998 al largo del Galles. Il programma prevede per venerdì 5 agosto l’inizio della prima serie di regate che continueranno poi sabato e domenica per concludersi con la premiazione dei vincitori in serata.

Squadra che vince non si cambia e quindi ARIA, che correrà con il guidone S.T.V. (Società Triestina della Vela), conferma la formazione schierata lo scorso anno: al timone il triestino Alberto Leghissa, alla randa Enzo di Capua Comandante della Sezione Vela Fiamme Gialle e Campione Italiano 2009 nella categoria J24, all’albero Lorenzo Pujatti, prodiere Ciro Di Piazza, in pozzetto Alessandro Alberti, Gregory Beauchamps, Federico Boldrin e l’armatrice Serena Galvani, presidente di ARIE, Associazione per il Recupero delle Imbarcazioni d’Epoca. Dopo le regate ARIA rimarrà a vivere in Francia per un periodo. Si fermerà a Noirmoutier, infatti, fino alla prossima stagione velica.

Foto: Yves Suinat

Leggi anche:

  1. Vela Latina: Michele Venturino campione nazionale
  2. Tra i Dragoni lotta aperta tra Ucraina e Italia
  3. Prime prove per Le Vele d’Epoca a Napoli
  4. XXVI Regata Internazionale Brindisi-Corfù: 108 imbarcazioni iscritte a oggi
  5. XXVI edizione Regata Internazionale Brindisi-Corfu: un mese al via

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=2989

Scritto da Redazione su ago 2 2011. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
www.brindisi-corfu.it telebrindisi.tv poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab