Home » News, Regate, Sport » Palermo-Montecarlo: Esimit Europa 2 in testa

Palermo-Montecarlo: Esimit Europa 2 in testa

A 24 ore dalla partenza della VII edizione della Palermo-Montecarlo, Esimit Europa 2 si trova al largo di Olbia, a circa 240 miglia dall’arrivo.

In seconda posizione Money Time (TP52) che naviga sottocosta, mentre a centro Tirreno c’è Vento di Sardegna (Andrea Mura) attualmente terzo. In quarta posizione Tyke, seguita da Genapi (Swan 42) e Mandolino (Swan 45) rispettivamente quinto e sesto.

Dopo una notte di strambate nel vento leggero, le posizioni in classifica hanno subito notevoli cambiamenti rispetto al rilevamento di ieri sera alle 19.00. Esimit Europa 2, il maxi dello skipper Jochen Schuemann, questa mattina ha agganciato vento da Est e sta navigando a 13,5 nodi poco sotto Olbia, il più vicino alla costa sarda dell’intera flotta.

Ottime le scelte del navigatore spagnolo Juan Vila, che hanno sempre portato a bordi buoni per Esimit. Lo scafo sloveno con guidone Yacht Club de Monaco è a poco più di 240 miglia dall’arrivo, ancora in media per tentare di battere il suo record di poco superiore alle 48 ore. Ancora una notte e la barca potrebbe essere a largo di Montecarlo.

All’inseguimento Money Time, il TP52 di Philippe Pizzichini con Furio Benussi, che a sua volta ha scelto di restare molto vicino alla costa della Sardegna alla ricerca di vento termico. Mentre Vento di Sardegna di Andrea Mura si è tenuto molto sulla rotta diretta, quindi più al centro del Tirreno, e ha strambato in mattinata navigando attualmente con prua verso Ovest a buona velocità.

Money Time e Vento di Sardegna sono a 279 e 292 miglia dall’arrivo. Il quarto in tempo reale è Tyke, il Felci 61 sul quale c’è Paolo Montefusco, a 294 miglia dal traguardo. Ottima finora la regata di Genapi, lo Swan 42 di Ian Ilsley, quinto assoluto seguito a brevissima distanza da Mandolino (Swan 45 con Andrea Caracci).

Tra i più piccoli splendida la regata di Prospettica, il Comet 41S di Giacomo Gonzi. Alle sue spalle in rimonta Lauria Chochina, il First 40, che precede di due posizioni Athanor, il Comet 41 con l’equipaggio del Circolo della Vela Sicilia.

La classifica al rilevamento delle ore 11.30 di oggi, 19 agosto, è la seguente:
1- Esimit Europa 2 (velocità 13,10 nodi – miglia all’arrivo 243)
2- Money Time (3,90 – 278,1)
3- Vento di Sardegna (7,00 – 292,7)
4- Tyke (7,10 – 294,0)
5- Genapi (6,70 – 299,4)
6- Mandolino (6,80 – 300,0)
7- Prospettica (4.70 – 312)
8- Lauria Chochina (6,00 – 313)
9- Cattiva Compagnia (6,60 – 316,3)
10- Athanor (6,50 – 319,1)
11- Oikos (6,30 – 322,4)
12- Maria Josè (4,80 – 323,3)
13- Mariposa (5,20 – 323,6)
14- Cattivik (4,70 – 324,0)
15- Fishbone LNI (5,20 – 324,5)
16- Grifone III (3,20 – 324,6)
17- Pagostar (3,80 – 327,4)
18- Blu di Moro (2,60 – 329)
19- Bon Gars (3,80 – 333,7)
20- Grisu (4,00 – 334,2)
21- Duffy (4,00 – 341,0)
22- Jonathan (4,90 – 347,4)

Fonte: www.federvela.it
Foto: A. Carloni – CVS
Info: www.palermo-montecarlo.it

Leggi anche:

  1. Partita la Palermo-Montecarlo
  2. Campionato del Mondo Europa: vince Silvia Zennaro
  3. Palermo Montecarlo: due settimane al via
  4. Campionato Italiano Assoluto di Altura: Man in testa
  5. Brindisi-Corfù: Idrusa in testa. Le foto

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=3404

Scritto da Redazione su ago 19 2011. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°1

In questo nuovo numero de Il Nautilus vi proponiamo uno speciale sul porto di Trieste con gli ultimi dati e provvedimenti che riguardano le recenti attività dell’Autorità di sistema. Si parla anche dei porti di Civitavecchia, Ancona, Venezia, Napoli, La Spezia, Genova, Cagliari e Porto Torres. Ma si parla anche dei risultati della manifestazione NauticSud che si è svolta a Napoli e di come vengono smaltiti i rifiuti prodotti dalle navi secondo le ultime direttive internazionali.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab