Home » Altro, News, Sport » Canottaggio: domani partono i Mondiali

Canottaggio: domani partono i Mondiali

Partono domani i Mondiali di Bled in Slovenia che assegneranno i pass olimpici e paralimpici in vista di Londra 2012. Gli atleti in gara sono 1213 e 68 nazioni rappresentate.

L’Italia invece si presenta alla competizione con 74 atleti e 13 barche (su 21) a caccia della qualificazione per le Olimpiadi: cinque senior maschili (singolo, doppio, due senza, quattro senza, quattro di coppia), due pesi leggeri maschili (doppio e quattro senza), due senior femminili (due senza, quattro di coppia), una pesi leggeri femminili (doppio) e tre adaptive (singolo maschile, doppio e quattro con).

Stasera la cerimonia d’apertura e domani mattina il via ufficiale che assegnerà le carte olimpiche e paralimpiche per Londra 2012. Previsti alcuni cambiamenti nel doppio e nel quattro di coppia senior: per scelta tecnica, Paolo Perino e ora il prodiere del quattro di coppia al posto di Simone Raineri, che diventa il capovoga del doppio.

Undici le barche azzurre della prima giornata: prima gara azzurra alle 9,30 con il singolista leggero Pietro Ruta. I campioni olimpici australiani Crashway e Brennan e la Germania sono due dei «pezzi da novanta» del doppio: entrambi sono collocati nella batteria degli azzurri Domenico Montrone e Simone Raineri. Poi toccherà al quattro senza pesi leggeri (Danesin, Caianiello, Miani, Goretti), quindi il due senza leggero di De Maria e Dell’Aquila.

Nel due senza femminile la Wurzel e la Bertolasi si trovano contro la Gran Bretagna, vicecampione del mondo. C’è la finale, invece, in palio nel quattro di coppia donne (Sancassani, Schiavone, Colombo, Calabrese) dove la Germania, leader un mese da in Coppa del Mondo, è la favorita. Sarà poi il turno di Galtarossa, nuovo capovoga del quattro di coppia, che guiderà l’assalto a Danimarca, Croazia, Cina e Svizzera.

Nel due senza Mornati e Carboncini cercheranno il pass contro la Grecia (quarta a Lucerna), Usa, Serbia, Croazia e Argentina. Il neozelandese Drydsale è l’avversario numero uno di Leopoldo Sansone nel singolo. Costretti a vincere per l’accesso diretto alla semifinale anche per il quattro senza (Paonessa, Fossi, Agamennoni, Palmisano).

Nell’ultima sfida azzurra della giornata, il doppio leggero di Bertini e Luini (vicecampione mondiale e secondo a Lucerna) ha a disposizione uno dei primi tre posti contro Iran, Svezia, Usa, Bulgaria e India per entrare nei quarti di finale.

Salvatore Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Porto antico di Genova: partono le crociere per l’avvistamento dei cetacei
  2. Porto di Brindisi: da domani partono le mini crociere
  3. Regata Brindisi-Valona: domani mattina la partenza
  4. Porti di Sardegna: il 15 giugno partono i collegamenti della flotta sarda
  5. Yacht Club Sanremo: domani partono i Mini 6.50 per la regata in solitario

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=3550

Scritto da Salvatore Carruezzo su ago 27 2011. Archiviato come Altro, News, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab