peyrani
Home » News, Regate, Sport » Troppo maestrale per i 45 Maxi Yacht

Troppo maestrale per i 45 Maxi Yacht

Nel primo giorno della Maxi Yacht Rolex Cup 2011 l’unico vincitore è stato il maestrale che ha sferzato insistentemente la costa sin dalle prime ore del mattino.

Dopo aver rimandato più volte la partenza, il Comitato di Regata dello YCCS non ha potuto far altro che arrendersi agli oltre 30 nodi di vento e ha annullato la prima regata della manifestazione organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con l’IMA (International Maxi Association).

In calendario fino a sabato la regata vedrà impegnati 45 maxi yacht, tra cui 16 scafi in corsa per il Mini Maxi Rolex World Championship 2011. “E’ stata una decisione obbligata – ha dichiarato il Principal Race Officer Peter Craig circa l’annullamento della prova odierna – il vento era anche più forte di quanto ci si aspettasse e non abbiamo potuto far altro che attendere.

Alcune previsioni davano un leggero calo nel tardo pomeriggio ma in realtà il vento è rimasto costante tra i 28 e i 32 nodi. Dato che questo era il primo giorno abbiamo preferito evitare eventuali problemi alle attrezzature di bordo che avrebbero potuto compromettere le regate per il resto della settimana e credo che la maggior parte dei velisti abbia apprezzato questa scelta”.

Rimandate quindi le performance dei velisti di fama internazionale presenti all’evento, tra cui gli italiani Tommaso Chieffi, a bordo di H2O, il tattico di Aleph Aniene 1° Classe Vasco Vascotto e Lorenzo Bressani, skipper di Stig. La lista dei campioni nostrani prosegue con Francesco De Angelis su Alegre, Pietro D’Alì a bordo di Viriella, Gabriele Benussi su Kora 5 e ancora Tiziano Nava e Andrea Casale, rispettivamente tattici di Berenice Bis e DSK Pioneer Investments.

Tra i professionisti stranieri spiccano inoltre Jochen Schuemann (GER) e Sebestian Col (FRA), entrambi su Magic Carpet 2, il tattico di Jethou Brad Butterworth (NZL) e Adrian Stead (GBR), alla tattica di Ran 2. Sono solo alcuni dei volti noti della vela mondiale che ogni anno non rinunciano a sfidarsi sul campo di regata di Porto Cervo e che fino a sabato contribuiranno a rendere questo evento uno tra i più attesi della stagione sportiva.

“Le previsioni di domani parlano di condizioni simili per il tardo pomeriggio con oltre 30 nodi – ha aggiunto Peter Craig – ma per fortuna in mattinata dovremmo avere tra i 18 e i 25 nodi ed è per questo che abbiamo anticipato la partenza”. La regata di domani è stata anticipata alle 10.30. Ansiosi di scendere in campo per la prima sfida, questo pomeriggio gli armatori e i loro equipaggi si sono ritrovati in Piazza Azzurra per il consueto refreshment.

Foto: Carlo Borlenghi/Rolex

Leggi anche:

  1. Domani a Porto Cervo la Maxi Rolex Cup 2011
  2. Maxi Yacht Rolex Cup: una questione da maxi
  3. Una Maxi al massimo
  4. Maxi Yacht Rolex Cup 2011: torna in Costa Smeralda lo spettacolo dei maxi
  5. Il maestrale tiene in banchina i Farr 40

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=3760

Scritto da Redazione su set 6 2011. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°2

BRINDISI - Lo speciale di questo nuovo numero de Il Nautilus è dedicato al porto di Trieste che, tra cambiamenti già effettuati e progetti con finanziamenti in arrivo, sta mutando la sua fisionomia e crescendo come scalo in Adriatico. Accanto a queste novità sullo scalo ci sono anche quelle che riguardano i porti di Livorno, Porto Torres, Savona, Cagliari, Ancona e Bari. In questo numero troverete anche un’intera pagina dedicata alla fiscalità legata al mondo del diportismo con gli aggiornamenti sulle ultime modifiche alle leggi.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab