peyrani
Home » Altro, News, Sport » Campionati d’Italia di Canoa Kayak: partenza domani all’Idroscalo

Campionati d’Italia di Canoa Kayak: partenza domani all’Idroscalo

Da domani e fino a domenica 11 settembre l’Idroscalo ospiterà i Campionati d’Italia di Canoa Kayak (categorie senior, under 23, junior, ragazzi e debuttanti) e il Campionato d’Italia paracanoa, organizzati dalla Federazione italiana Canoa Kayak, da Idroscalo club con il sostegno dell’assessorato allo Sport della Provincia di Milano.

Per tre giorni il «mare» di Milano torna sotto i riflettori e porterà nel bacino 2.418 atleti più di mille atleti, appartenenti a 91 società e associazioni sportive di tutto il Paese organizzati in circa 1.500 equipaggi, pronti a contendersi i titoli nazionali sulle distanze dei 1.000, 500 e 200 metri.

Il campo di gara della canoa kayak è tracciato sull’acqua con boette a nove corsie, larghe ognuna 9 metri. Le tre linee di partenza sono costituite ciascuna da nove blocchi automatici che accolgono le prue delle imbarcazioni, collegati al sistema di cronometraggio, dotati ognuno di telecamera, altoparlante e segnalatore delle irregolarità. Molti gli atleti in gara.

Per il kayak maschile si segnalano: Maximilian Benassi (Aniene), Andrea Facchin, Alberto Ricchetti, Antonio Scaduto (Fiamme Gialle), Mattia Colombi (Corpo forestale Stato), Nicola Ripamonti (Canottieri Lecco), Marco Buonfiglio, Carlo e Riccardo Cecchini (Idroscalo club). Per il kayak femminile: Alessandra Galiotto, Fabiana Sgroi (Marina Militare Centro remiero), Stefania Cicali, Alice Fagioli (Fiamme Azzurre).

«Un nuovo spettacolare evento nel »mare« dei milanesi. Ancora una volta Idroscalo si conferma luogo ideale per ospitare grandi avvenimenti sportivi. Un parco per tutti i milanesi, per i giovani e le famiglie, dove trascorrere giornate all’aria aperta, in tranquillità e sicurezza, assistendo anche ad importanti manifestazioni sportive come questi campionati», ha detto l’assessore allo Sport della Provincia di Milano, Cristina Stancari.

«Dopo le emozioni offerte in luglio dai Campionati mondiali di Wakeboard all’Idroscalo è ancora tempo di sport. Inoltre voglio ricordare che a luglio di quest’anno il »mare« di Milano si è aggiudicato, a Dubna in Russia, i Campionati di sci nautico del 2013 per disabili e i Campionati del Mondo di sci nautico (discipline classiche) che si svolgeranno nel 2015, anno di Expo. Ad aprile 2011 invece ci siamo aggiudicati, a Parigi, i Campionati del mondo di canoa sprint del 2015.

Le due grandi manifestazioni sportive sono le prime che entrano nel programma di Expo 2015», ha aggiunto Stancari. «Il parco per volontà del Presidente On. Guido Podestà è stato candidato come secondo sito di Expo e questi due campionati mondiali porteranno a Milano nel 2015, più di 2000 atleti e quasi 3.000 tra tecnici e allenatori».

«È noto che l’Idroscalo è ambito da tutte le discipline degli sport d’acqua anche per la gradevolezza del luogo, oltre che per l’affidabilità delle strutture e di chi le gestisce, la Provincia di Milano. Sicuramente gli atleti in questi 3 giorni ci forniranno un emozionante spettacolo», ha concluso Luciano Buonfiglio, presidente della Federazione italiana Canoa Kayak.

Francesca Cuomo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Trieste-Ventimiglia in kayak: l’impresa di Grugnola
  2. Partita la Olbia-Ostia in canoa polinesiana
  3. Campionato Mondiale Wakeboard a Milano: italiani protagonisti
  4. Regata Brindisi-Valona: domani mattina la partenza
  5. GIRAGLIA ROLEX CUP: PARTENZA DOMANI NOTTE

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=3820

Scritto da Francesca Cuomo su set 8 2011. Archiviato come Altro, News, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab