peyrani
Home » News, Regate, Sport » Audi Medcup: Azzurra terza in classifica

Audi Medcup: Azzurra terza in classifica

Con due regate ancora da svolgersi nella giornata di domani, Azzurra si trova in terza posizione dietro a Bribon e Quantum, che consolida la propria leadership con un primo e un secondo posto. Aria leggera anche oggi, nel mare antistante il capoluogo catalano, e lampi di luce da parte di Audi Azzurra Sailing Team che ha condotto la flotta a più riprese, ma è riuscita a concretizzare solo due quinti posti che aumentano il suo distacco dal leader del circuito, Quantum Racing, adesso avanti di 20 punti.

Sono invece 6,5 i punti che separano il secondo, Bribon, da Azzurra, sulle cui spalle preme Container. Nella prima regata è stata una penalità – consistente nel compiere un giro su sé stessi – rimediata nell’approccio alla boa di bolina, a far scivolare Azzurra dalla seconda posizione che occupava in quel momento.

Nella seconda regata, davvero al cardiopalma, è stata invece fatale l’ultima poppa, dove Azzurra ha esposto la bandiera di protesta perché penalizzata dal comportamento di Bribon, ma i giudici in mare non hanno ritenuto di dovergli comminare il 360°. L’arrivo è stato al cardiopalma e, nell’arco di sette secondi, si sono giocate le posizioni dalla terza alla sesta: Audi by All4One, Synergy, Azzurra e Bribon nell’ordine.

“Abbiamo fatto partenze tecnicamente perfette e tatticamente azzeccate in entrambe le prove – esordisce lo stratega Vasco Vascotto – abbiamo virato sempre nel momento migliore, abbiamo certamente fatto un errore di valutazione che ci è costato una penalità ma, soprattutto, quando abbiamo alzato noi la bandiera di protesta non sono state riconosciute le nostre ragioni”.

“Una giornata agrodolce – racconta lo skipper Guillermo Parada – con buone scelte tattiche, ma ci è sempre mancato qualcosa per girare in testa la prima boa. Abbiamo fatto qualche errore che ci è costato molto, viceversa siamo frustrati dal fatto che gli avversari non siano stati penalizzati a loro volta. Tuttavia siamo terzi in classifica generale e abbiamo la chance di lottare per il secondo posto”.

Riassume le regate odierne il tattico, Francesco Bruni: “Non abbiamo sfruttato le possibilità che avevamo, dopo partenze ottime e scelte tattiche azzeccate abbiamo fatto degli errori nella situazione di barca contro barca. In pratica, quando c’è stato il rischio di pagare abbiamo pagato, quando c’è stata la possibilità inversa non siamo riusciti a trarne vantaggio”.

Domani sono previste altre due regate a bastone che andranno a chiudere l’edizione 2011 dell’Audi MedCup.  Azzurra dà appuntamento agli altri concorrenti e a tutti gli appassionati all’Audi World Championship, che si terrà dal 2 all’8 ottobre nelle acque di casa dello Yacht Club Costa Smeralda.

Foto: Nico Martinez/Audi MedCup

Leggi anche:

  1. Audi Medcup: oggi occasione persa per Azzurra
  2. Audi Medcup: Azzurra marcata stretta
  3. Audi Medcup: Azzurra tiene la posizione
  4. Audi Medcup: Azzurra a Cartagena
  5. Audi Medcup: vince All4one, Azzurra seconda

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=4001

Scritto da Redazione su set 16 2011. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab