peyrani
Home » News, Regate, Sport » Melges 32 World Championship, tutto può accadere

Melges 32 World Championship, tutto può accadere

Passata la boa di metà campionato, il Mondiale Melges 32 di Palma di Maiorca si concede il lusso dello scarto e restituisce una classifica che, a quattro prove dalla conclusione, si presenta corta e particolarmente fluida. Le condizioni di vento leggero e instabile che hanno caratterizzato le regate disputate sino ad ora, hanno creato problemi a tutti gli equipaggi protagonisti dell’evento organizzato dal Reale Club Nautico di Palma.

Non di rado è capitato infatti di trovare i favoriti, o comunque i team di alta classifica, incrociare nelle retrovie nel tentativo di contenere un’emorragia di punti potenzialmente disastrosa. Prova ne siano il tredicesimo rimediato nella prima prova odierna dal leader Samba Pa Ti (oggi 13-2) e il ventitreesimo finito nelle tasche di Fantastica (2-23) in quella successiva. Un piazzamento costato agli uomini di Lanfranco Cirillo la testa della classifica appena conquistata; uno scivolone che, al tempo stesso, ha rilanciato le azioni di Samba Pa Ti, avanti di sette lunghezze a quattro regate dalla conclusione del Mondiale.

Un vantaggio che non permette alcuna distrazione da parte del battistrada, anche perchè ad avere il team di John Kilroy nel mirino non è solo Fantastica. Yasha Samurai (7-4) di Yukihiro Ishida e Hamish Pepper e Goombay Smash (1-7) del binomio Douglass-Larson, nutrono fondate speranze di rimonta, e sono del tutto intenzionati a non lasciare nulla di intentato per ribaltare le sorti di un Mondiale sul quale nessuno osa avanzare pronostici.

Spostando l’attenzione dalle piazze di testa alla top ten, si scopre che la giornata odierna ha visto Argo (22-3) passare dalla quarta alla quinta posizione. Un piazzamento inferiore alle aspettative di un team giunto a Palma da grande favorito alla luce dei successi ottenuti nella Copa del Rey e nell’ultima tappa dell’Audi Sailing Series. Almeno per ora, a tradire Jason Carroll e Cameron Appleton è stata senza dubbio la mancanza di regolarità: a tre piazzamenti di alta classifica, infatti, gli statunitensi hanno contrapposto altrettanti risultati in doppia cifra.

Perdono quota, e si attestano in sesta posizione, anche i tedeschi di Opus One (11-12). Il binomio Stolz-Radich, a lungo tra i primissimi, dovrà ora guardarsi dal rimontante Torpyone (18-1), ottimo vincitore della seconda prova di giornata al termine di un avvincente duello con i citati giapponesi di Yasha Samurai. Un diciassettesimo e un nono, invece, hanno consentito a Brontolo Helly-Hansen (17-9) di occupare la nona posizione a un solo punto da Full Throttle (15-8).

Venendo agli altri italiani, Mascalzone Latino (21-18), dopo un ottimo avvio, è passato dal quinto al dodicesimo posto, quattro piazze davanti ai campioni uscenti di B-LinSailing (5-20). Diciottesimo è Audi Giacomel (dnf-5). Ventesimo Rush Diletta (19-13). Scorrendo la classifica si trovano poi Cuervo Y Sobrinos (27-19), Fra Martina (16-15) e Atlantica 19 (9-28), oggi entrato per la prima volta nei dieci di manche. Domani, a partire dalle 12.30, sono previste altre due prove. Unanimi i bollettini nell’annunciare un altro pomeriggio di vento leggero.

Melges 32 Worlds 2011
1. Samba Pa Ti, 5-1-10-1-(13)-2, pt. 19
2. Fantastica, 10-9-3-2-2-(23), pt. 26
3. Yasha Samurai, 1-(24)-2-13-7-4, pt. 27
4. Goombay Smash, (28)-3-12-6-1-7, pt. 29
5. Argo, 3-12-13-4-(22)-3, pt.35

Foto: Nico Martinez

Leggi anche:

  1. Melges 32 World Championship: in testa sempre Samba ma Fantastica non molla
  2. Melges 32 World Championship, a ritmo di Samba
  3. Melges 32 World Championship, sulle tracce di B-LinSailing
  4. ORCi World Championship: Man chiude sul podio
  5. ORCi World Championship: Man secondo in attesa della Bora

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=4135

Scritto da Redazione su set 22 2011. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
www.brindisi-corfu.it telebrindisi.tv poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab