peyrani
Home » News, Regate, Sport » L’italiano Giuseppe Duca su Cloud vince fra i Dragoni alle Regates Royales di Cannes

L’italiano Giuseppe Duca su Cloud vince fra i Dragoni alle Regates Royales di Cannes

Buona brezza nei primi due giorni, l’aria leggera il terzo e vento praticamente inesistente il quarto: i 58 Dragoni partecipanti alla Regates Royales – Trofeo Panerai hanno approfittato delle ottime condizioni in apertura dell’evento, soprattutto l’equipaggio dello skipper irlandese Martin Byrne su Jaguar-Bear, che ha ottenuto due vittorie mentre il favorito della vigilia e campione in carica, il russo Anatoly Loginov su Annapurna, non ha mostrato la stessa consistenza e la forza per cui è conosciuto sui campi di regata di mezzo mondo.

Ma, è nel secondo giorno che la classifica comincia a prendere forma, con il danese Poul- Richard Hoj-Jensen su Danish Blu che riprende posizioni preziose,  come fa italiano Giuseppe Duca su Cloud, nonostante la squalifica con bandiera nera nella terza regata. Giovedi, a causa del vento estremamente leggero, si riesce a disputare una sola prova ma il velista di Venezia insieme ai co-equipier francesi Jean-Sebastien Ponce e Guillaume Berenger ottiene una vittoria che si rivela cruciale per ottenere il suo primo titolo nella Regates Royales.

Anche lo skipper di Danish Blue e plurimedagliato olimpico Poul-Richard Hoj-Jensen con Theis Palm e Mick Jensen approffitta della situazione per salire sul secondo gradino del podio, mentre i russi Anatoly Loginov, Andrey Kirilyuk e Alexander Shalagin su Annapurna finiscono al terzo posto per un solo piccolo punto.

Gli irlandesi Martin Byrne, Brian Mathews e Pedro Andrade su Jaguar-Bear che avevano iniziato brillantemente la serie, non sono risuciti a confermarsi il secondo giorno di regata e sono scivolati in  secondo quarta posizione. E’ interessante notare che su un totale di sei gare la vittoria è andata a cinque equipaggi diversi: a Martin Byrne, all’inglese Ivan Bradbury su Blue Haze, al francese Joseph Varoqui Rusalka, al danese Peter Warrer su Lil e a Giuseppe Duca.

E tra i primi dieci posti della classifica generale sono presenti non meno di otto nazionalità diverse: Italia, Regno Unito, Russia, Irlanda, Danimarca, Germania, Francia e Finlandia.

Leggi anche:

  1. Audi Medcup: Azzurra vince l’ultima regata e chiude terza
  2. Maxi Yacht Rolex Cup 2011: vince Ran 2
  3. Campionato Europeo Dragoni: vince il danese Jens Christensen
  4. Campionato Europeo Classe Dragoni: le regate a Boltenhagen
  5. STRAZZERA VINCE ITALIA CUP AD ARZACHENA

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=4189

Scritto da Redazione su set 24 2011. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°2

BRINDISI - Lo speciale di questo nuovo numero de Il Nautilus è dedicato al porto di Trieste che, tra cambiamenti già effettuati e progetti con finanziamenti in arrivo, sta mutando la sua fisionomia e crescendo come scalo in Adriatico. Accanto a queste novità sullo scalo ci sono anche quelle che riguardano i porti di Livorno, Porto Torres, Savona, Cagliari, Ancona e Bari. In questo numero troverete anche un’intera pagina dedicata alla fiscalità legata al mondo del diportismo con gli aggiornamenti sulle ultime modifiche alle leggi.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab