peyrani
Home » News, Regate, Sport » Melges 32 World Championship: Goombay Smash è campione del mondo

Melges 32 World Championship: Goombay Smash è campione del mondo

E’ Goombay Smash il nuovo campione del mondo Melges 32. Anche grazie alla complicità di Eolo, lo scafo di William Douglass e del tattico Chris Larson succede a B-LinSailing grazie a un solo punto di margine sugli statunitensi di Samba Pa Ti e sugli italiani di Fantastica.

Oggi, infatti, pioggia e nuvole hanno reso impossibile l’ingresso della termica e al pur volenteroso Comitato di Regata, preciso e puntuale nel corso dell’intera settimana, non è rimasta altra scelta che dichiarare conclusa la manifestazione allo scoccare del tempo limite, fissato per le 15.30.

Al “no vamos”, comunicato via VHF dal Comitato di Regata, è esplosa la gioia di Williams Douglass e del suo equipaggio che, all’inizio della manifestazione organizzata dal Reale Club Nautico Palma, in pochi indicavano tra i favoriti. Piuttosto difficile accreditare di maggiori possibilità un team che, durante il Mondiale di San Francisco dello scorso settembre, si ritrovò con l’allora tattico Russell Coutts a dar consigli all’armatore travestito da Elvis Presley.

Messo da parte l’abito bianco in pelle sfrangiata in favore di un altrettanto appariscente mise da suonatore di tamburo senegalese, il singolare Douglass ha ricordato che non è l’abito a fare il monaco e ha fatto sua la leadership nell’unico momento davvero importante: quello precedente il no wind no race odierno.

Poco hanno da recriminare Samba Pa Ti e Fantastica, in vero unici artefici delle loro sfortune. Proprio ieri, infatti, raccogliendo parziali utili più a difendere una piazza nella top ten che a puntare alla conquista del titolo, hanno entrambi perso l’occasione di ipotecare il successo assoluto e si sono ritrovati a fare i conti con un terzo incomodo determinato a vendere cara la pelle.

Alle spalle di Samba Pa Ti e di Fantastica, rispettivamente secondo e terzo a un punto dal battistrada, si sono piazzati Yasha Samurai, punito dalla mancanza di regolarità, e Torpyone, che sperava nelle regate odierne per migliorare ulteriormente la propria posizione di classifica.

Nella top ten hanno trovato posto altri due equipaggi italiani: Mascalzone Latino, finito sesto dietro a Torpyone, e Brontolo Helly-Hansen, nono alle spalle di Argo, protagonista mancato di un Mondiale che lo vedeva favorito numero uno, e Red.

A margine della cerimonia di premiazione, i rappresentanti di Melges Europe hanno ringraziato il Reale Club Nautico di Palma, il Comitato di Regata, la Giuria e quanti hanno contribuito a rendere il Mondiale Melges 32 appena concluso una manifestazione degna del grande interesse mostrato dai principali media internazionali.

Con la disputa del Mondiale di Palma di Maiorca si è di fatto conclusa la stagione Melges 32 2011. La classe si è data appuntamento a Barcellona in occasione delle Winter Series 2011-2012 e alla Gold Cup di Fort Lauderdale del prossimo dicembre, eventi che serviranno ai team per prepararsi in vista della stagione 2012. Il Mondiale Melges 32 21012 si svolgerà tra il 25 e il 29 settembre a Newport, in Rhode Island.

Melges 32 Worlds 2011
1. Goombay Smash, (28)-3-12-6-1-7-10-2, pt. 41
2. Samba Pa Ti, 5-1-10-1-13-2-(28)-10, pt. 42
3. Fantastica, 10-9-3-2-2-(23)-3-13, pt. 42
4. Yasha Samurai, 1-(24)-2-13-7-4-7-18, pt. 52
5. Torpyone, 18-18-6-3-18-1-6-4, pt.56

Foto: NICO MARTINEZ

Leggi anche:

  1. Melges 32 World Championship: in tre si contendono la vittoria
  2. Melges 32 World Championship, tutto può accadere
  3. Melges 32 World Championship: in testa sempre Samba ma Fantastica non molla
  4. Melges 32 World Championship, a ritmo di Samba
  5. Melges 32 World Championship, sulle tracce di B-LinSailing

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=4192

Scritto da Redazione su set 24 2011. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
www.brindisi-corfu.it telebrindisi.tv poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab