peyrani
Home » News, Regate, Sport » Campionato J24: Alberto Gai si aggiudica il titolo sul suo nuovo Kimbe

Campionato J24: Alberto Gai si aggiudica il titolo sul suo nuovo Kimbe

Porto Cervo ha accolto lo scorso fine settimana i Campionati sardi J24 organizzati dal circolo nautico locale presieduto da Corrado Fara. Il Club Nautico Arzachena conquista il secondo gradino del podio con Nord Est Costruzioni e il suo storico equipaggio.

Vigne Surrau, orfano del suo abituale team, staziona all’ultimo posto e cede il titolo di campione sardo in carica ad Alberto Gai e al suo fiammante Kimbe con che ospita a bordo Giovanni Meloni, l’asso della vela isolana ora impegnato con successo su Laser e Sb3.

Salvatore Orecchioni, capitano e timoniere di Nord Est Costruzioni, insieme a Tonino Chessa (scotte e tattica) Antonio “Jimmi” Fontana (drizze), Francesco Orecchioni (centrale) e Giampaolo Angius (prodiere), mette a segno delle buone prove nella giornata di sabato con un 2-1-4.

Il team esordisce male nella prima regata di domenica: una brutta partenza, alcuni errori nella tattica e un salto di vento di 20 gradi gli costano un penultimo posto, poi scartato. I veterani del Cna recuperano posizioni nell’ultima sfida dove controllano i diretti avversari e conquistano un quarto posto che gli assicura in finale la medaglia d’argento.

Esperienza tutta nuova, invece, per Giampaolo Bianco che si accolla la responsabilità di timonare Vigne Surrau, la barca detentrice del titolo sardo 2010. Con lui anche Gianni Orecchioni, direttore sportivo del Cna, che nel ruolo di prodiere esordisce come portabandiera del sodalizio arzachenese. Un team affiatato, ma pur sempre inesperto, che non vuole mancare all’appuntamento organizzato dai vicini di casa della località smeraldina, e si mette in gioco senza remore dalla prima all’ultima prova.

Grande assente su Botta Dritta il presidente della classe J24 Mariolino Di Fraia. Al suo posto, al timone della barca della Lega Navale di La Maddalena c’è un ottimo Luca Montella, che si aggiudica il terzo posto a pari punti con Nord Est.

L’ospitalità e l’organizzazione del Club Nautico Porto Cervo, realizzata in collaborazione con lo Yacht Club Costa Smeralda, ha reso impeccabile l’evento. Perfette le operazioni di posizionamento del campo di regata, dove in entrambe le giornate ha soffiato un vento debole da est, così come gli eventi sociali dedicati ai concorrenti delle otto barche in gara.

Un unico rammarico espresso dal numero uno del club ospitante “Una manifestazione del genere avrebbe meritato una maggiore partecipazione” spiega Corrado Fara al momento della premiazione  “la numerosa flotta sarda dei J24 ha bisogno di una sferzata di energia per tornare allo spirito competitivo di un tempo”.

CAMPIONATO SARDO 2011- CLASSIFICA FINALE DOPO 5 PROVE (1 scarto)

1) ITA 505 KIMBE, Alberto Gai, YC Portoscuso,  6 PUNTI
2) ITA 318 NORD EST, Salvatore Orecchioni, Cn Arzachena, 11 PUNTI
3) ITA 262 BOTTA DRITTA, Luca Montella, Ln La Maddalena, 11 PUNTI
4) ITA 274 L’ARMADILLO, Pierluigi Pibi, Cn Oristano, 13 PUNTI
5) ITA 497 BOOMERANG, Julio Ayllon, Cn Olbia, 14 PUNTI
6) ITA 443 ARIA, Marco Frulio, Lni Olbia, 19 PUNTI
7) ITA 360 BARCA DI NOE’, Riccardo bandino; Ln Cagliari, 26 PUNTI

8)VIGNE SURRAU,  Gianni Orecchioni, Cn Arzachena, 29 PUNTI

Foto: Antonio Mannu

Leggi anche:

  1. Campionato Mondiale X-35: Lelagain ancora in testa
  2. Campionato del Mondo Laser 4.7: Cecilia Zorzi in vantaggio di 33 punti
  3. Campionato Italiano Assoluto di Altura: a Sagola GS il titolo Corinthian del Gruppo B
  4. Campionato Italiano RS Feva: il titolo è dei gardesani Dell’Ora-Virgenti
  5. Campionato Europeo X-35 a Punta Ala: Day 2

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=4238

Scritto da Redazione su set 26 2011. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
www.brindisi-corfu.it telebrindisi.tv poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab