peyrani
Home » News, Regate, Sport » Mike Sanderson rinuncia alla qualifica della Volvo Ocean Race: operato d’urgenza

Mike Sanderson rinuncia alla qualifica della Volvo Ocean Race: operato d’urgenza

Lo skipper Mike Sanderson è stato ricoverato in ospedale ieri sera per un’operazione di appendicite e sembra destinato a dover rinunciare alla tappa di qualifica, tra poco più di una settimana.

Lo skipper del Team Sanya dal suo letto d’ospedale ad Alicante ha detto, che le sue possibilità di partecipazione del prossimo venerdì 7 ottobre alla tappa di qualifica della Volvo Ocean Race, che partirà dal porto del sud della Spagna, sono “marginali”. Tuttavia, la sua partecipazione alla regata intorno al mondo non è in dubbio.

“Sono sostenuto da una grande squadra e ho la certezza che tutto procederà come previsto, sono anche convinto che potrò presto essere di nuovo in gran forma quando sarò in grado riprendere il lavoro al 100 per cento,” ha detto il vincitore della Volvo Ocean Race 2005-06.

Normalmente, i pazienti che hanno subito questo tipo di operazioni hanno bisogno di circa due settimane per recuperare.

Lo skipper neozelandese, quarantenne, ha cominciato a soffrire di forti dolori allo stomaco su un volo per Alicante ma aveva iniziato a non stare bene in Francia all’inizio della settimana, quando era impegnato in regata su un’altra barca.

L’operazione è avvenuta subito dopo il suo arrivo in Spagna. “E ‘stato incredibilmente doloroso e non so come sia riuscito ad affrontare il viaggio di ritorno dalla Francia alla Spagna – credo sia stato l’istinto di sopravvivenza”, ha aggiunto Sanderson. “I medici e l’ospedale di Alicante sono stati davvero efficienti e tutto è successo molto rapidamente.

Già domani potrò tornare a casa e quindi non sarò fuori gioco per troppo tempo. Non penso proprio che potrò partecipare alla regata di qualifica che inizia il 7 ottobre, ma ho piena fiducia nei ragazzi e sono certo che non avranno nessun problema”.

Knut Frostad, CEO della Volvo Ocean Race ha dichiarato: “Questa è la cosa peggiore che può accadere quando sei nel bel mezzo dell’oceano, come sarebbe successo fra sei o sette settimane. In mare non c’è nulla da fare, si deve aspettare di ottenere assistenza medica a terra per questo genere di cose.”

La regata di qualifica della durata di tre giorni, per 600 miglia avrà inizio il 7 ottobre e si concluderà tre giorni dopo. Mentre la prima In-port della Volvo Ocean Race si terrà ad Alicante il 29 ottobre, prima della partenza della flotta per la prima tappa, verso Città del Capo il 5 novembre.

“Mike sarà certamente alla partenza della regata, alla fine del mese”, ha detto un portavoce di Team Sanya, il primo team cinese nella storia della Volvo Ocean Race.

Mike Sanderson ha vinto la nona edizione nel 2005-2006 su ABN Amro ed è considerato uno dei migliori skipper nel mondo della vela oceanica.

Leggi anche:

  1. Volvo Ocean Race cambia rotta per il rischio pirateria
  2. Internationaux de France Match Race Grado 1: in regata Simone Ferrarese
  3. Open Europeans Classi Olimpiche: Zandonà-Zucchetti in lotta per la Medal Race
  4. Regate sotto il tiro dei pirati
  5. HUGO BOSS alla Barcelona World Race: di nuovo in corsa!

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=4321

Scritto da Redazione su set 29 2011. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°2

BRINDISI - Lo speciale di questo nuovo numero de Il Nautilus è dedicato al porto di Trieste che, tra cambiamenti già effettuati e progetti con finanziamenti in arrivo, sta mutando la sua fisionomia e crescendo come scalo in Adriatico. Accanto a queste novità sullo scalo ci sono anche quelle che riguardano i porti di Livorno, Porto Torres, Savona, Cagliari, Ancona e Bari. In questo numero troverete anche un’intera pagina dedicata alla fiscalità legata al mondo del diportismo con gli aggiornamenti sulle ultime modifiche alle leggi.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab