peyrani
Home » News, Regate, Sport » La battaglia ricomincia: anche Fisher & Paykel alla Legends Regatta

La battaglia ricomincia: anche Fisher & Paykel alla Legends Regatta

Fisher & Paykel, che tutti ricordano per le epiche battaglie contro l’altro Maxi ketch Steinlager 2 durante la Whitbread Round the World Race 1989-90, ritroverà il suo rivale storico sulla linea di partenza della Volvo Ocean Race Legends, l’evento che per la prima volta riunirà ad Alicante i veterani delle dieci edizioni della Whitbread e Volvo Ocean Race.

Non si ricorda una rivalità più forte nella storia del giro del mondo a vela di quella fra Fisher & Paykel portata dallo skipper Grant Dalton e Steinlager 2 di Peter Blake, una rivalità passata dal mare ai libri di storia della vela. I due maxi ketch disegnati dallo studio Farr si scontrarono per la prima volta durante il Fastnet del 1989, a poche settimane dal via della quinta Whitbread Round the World Race da Southampton, dando vita a uno scontro al vertice che si concluse con la vittoria di Steinlager 2 per soli tre minuti e 20 secondi dopo ben 68 ore di navigazione!

Nelle pagine di Sailing Legends, il libro sulla Whitbread e la Volvo Ocean Race che verrà presentato proprio durante la Legends Regatta, gli autori e famosi giornalisti Bob Fisher e Barry Pickthall così descrivono la lotta fra i due skipper neozelandesi:

“La perdita della mezzana non aiutò Dalton e il suo team nella prima tappa ma la scelta di andare a sud nella seconda, certamente lo fece. Fisher & Paykel rimase al comando per 26 giorni, fino a che il vento leggero non lo tradì e Steinlager 2 arrivo in prima posizione a Fremantle, in Australia.

Nella tappa verso Auckland, le barche navigarono vicinissime e fu la grande capacità di gestione dell’equipaggio di Peter Blake ad avere la meglio.

Nella frazione del sud, verso Capo Horn, fu una battaglia bordo a bordo, con il grande scafo rosso che chiuse primo a Punta del Este in Uruguay per soli 20 minuti. Nella tappa successiva per Fort Lauderdale, negli USA, Fisher & Paykel fu battuto ancora una volta, dopo essere stato in vantaggio per gran parte del percorso, da Steinlager 2 che seppe meglio approfittare delle arie leggere e vinse con 34 minuti. Nella tappa conclusiva, verso Southampton le rotte delle due barche si fecero sempre più vicine nell’approccio a Land’s End dove di nuovo Steinlager 2 dimostrò di essere migliore nella brezza leggera e ottenne la vittoria con 38 minuti di margine.”

Dopo la conclusione della regata, Grant Dal ton affermò: “Non si deve mollare mai, non si può. E’ il miglior esercizio per raggiungere la vittoria. Ci rivedrete la prossima volta.” Dalton infatti si aggiudicò l’Heineken Trophy nella Whitbread Round the World Race 1993-94 nella classe maxi a bordo di New Zealand Endeavour. Il celeberrimo velista kiwi hapreso parte alla regata sei volte e oggi ricopre il ruolo di CEO del team CAMPER with Emirates Team New Zealand, che sarà alla partenza della Volvo Ocean Race 2011-12.

Kino Quiroga, l’attuale armatore di Fisher & Paykel, in precedenza regatò contro la sua barca a bordo dello scafo spagnolo Fortuna Extra Lights nel 1989-90. Per la Legends Regatta ha messo insieme un equipaggio di velisti spagnoli che hanno corso con Licor 43 (nel 1977-78), Fortuna (nel 1985-86), Galicia ‘93 Pescanova (nel 1993-94) e movistar (nel 2005-06).

La Legends Regatta sta raccogliendo sempre più consensi. L’evento si terrà ad Alicante dal 1 al 5 novembre prossimi e farà rivivere, tra gli altri, anche le epiche battaglie di questi due yacht che hanno fatto la storia della navigazione offshore.

FISHER & PAYKEL
Armo: Ketch
Progettista: Farr Yacht Design
Lunghezza fuori tutto: 82’ (25m)
Equipaggio: 17-18
Risultato: secondo nella Divisione A
Tempo impiegato: 129 giorni e 21 ore
Skipper: Grant Dalton

A oggi hanno confermato la loro partecipazione alla Volvo Ocean Race Legends Regatta and Reunion

Great Britain II/Whitbread Heritage (Maxi) partecipò a tutte le prime cinque edizioni
Copernicus 1973-74 (45’ la più piccola barca della storia della regata)
Rothmans 1989-90 (Maxi)
Berge Viking 1981-82 (Swan 57)
Charles Jourdan 1989-90 (Maxi)
Steinlager 2 1989-90 (Maxi Ketch)
Gauloises III 1981-82 (62’ Sloop) portato dall’equipaggio di Grand Louis/Japy-Hermes e Kriter IX
Traité de Rome 1977-78 e 1981-82 (sloop in alluminio 51’)
Adventure/Dasher
Tauranga 1973-74 (Swan 55’ yawl)
Fisher & Paykel 1989-90 (Maxi Ketch)

Leggi anche:

  1. Esimit Europa 2 won the Largest Regatta in the World
  2. ASSA ABLOY fra i “giovani” della Legends Regatta
  3. La flotta della Volvo Ocean Race ad Alicante
  4. Mike Sanderson rinuncia alla qualifica della Volvo Ocean Race: operato d’urgenza
  5. Weymouth & Portland International Regatta: i risultati finali

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=4635

Scritto da Redazione su ott 10 2011. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 11 N°3

BRINDISI - In quest’ultimo numero del 2016, Il Nautilus dedica il suo speciale ai porti del Nord Sardegna che registrano traffici in crescita e allo stesso tempo si trasformano migliorando le infrastrutture. Livorno, Genova e Trieste sono al centro degli altri focus in cui si evidenziano i risultati e le nuove strategie degli scali. I risultati del settore crocieristico a livello nazionale ed internazionale emergono dagli studi di Clia e Risorse Turismo; poi come il Decreto Cociancich rivoluziona il Registro Navale Italiano; la politica dei sinistri marittimi; ed ancora i porti di Napoli e Taranto sono gli argomenti trattati in questo numero.
www.brindisi-corfu.it telebrindisi.tv poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab