peyrani
Home » News, Regate, Sport » Charente-Maritime/Bahia Transat 6.50: ritirati Caracci, Sabbatini, Rossetti e Frattaroulo

Charente-Maritime/Bahia Transat 6.50: ritirati Caracci, Sabbatini, Rossetti e Frattaroulo

Il maltempo della scorsa notte ha causato il disalberamento di Andrea Caracci su Speedy Maltese e di Tiziano Rossetti su Una vela per Emergency. Entrambi gli skipper italiani stanno bene.

La seconda tappa della Transat è partita da Madeira venerdì scorso e i velisti in solitario stanno facendo rotta per Salvador de Bahia in Brasile. Ritirati per problemi tecnici anche Sergio Frattaruolo su Bologna in Oceano e Giacomo Sabbatini su Scusami le Spalle.

Ancora in regata nei Serie gli italiani Susanne Beyer su Penelope 12esima e Simone Gesi su Dagadà Spirito di Maremma 27esimo (rilevamento ore 16 UTC) Sempre primo Eric Llull a 2462 miglia dal traguardo.
Nei proto al comando Bertrand Delsene su Zone Large. L’italiano Maurizio Gallo su Yak è 29esimo.

Foto: Pierrick Garenne / GPO

Leggi anche:

  1. Charente-Maritime/Bahia Transat 6.50. seconda tappa
  2. Charente-Maritime/Bahia Transat 6.50: venti leggeri e flotta in gruppo
  3. Campionato Mondiale Master Finn: Day 2
  4. Maritime and Coastguard Agency and maritime safety
  5. SABBATINI VINCE LA SANREMO MINI SOLO

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=4746

Scritto da Redazione su ott 16 2011. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 11 N°2

BRINDISI - Uno speciale su porto di Venezia, dagli accordi internazionali con Tianjin e Rostock alla crescita dei traffici grazie alla “cita del ferro”, è tra gli argomenti di questo nuovo numero della rivista Il Nautilus. All’interno anche i porti del Nord Sardegna in continua crescita sul fronte dei passeggeri. A cura di Stefano Carbonara, le ultime novità sul pronunciamento dell’Aja nell’arbitrato delle Filippine. Poi i dati Nomisma sul porto di Genova, l’autostrada del mare di Livorno verso Fujairah, l’adeguamento dei porti rispetto alla pesatura dei container e la piattaforma di Vado Ligure finanziata dall’Unione europea. Infine i costi dei porti green, da Adriatic Sea Tourism Report un focus sui porti dell’Adriatico, l’importanza dell’acquacoltura, il piano regolatore di Salerno e le gare di motonautica che si sono svolte a Brindisi a luglio.
www.brindisi-corfu.it telebrindisi.tv poseidone danese

© 2016 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab