peyrani
Home » News, Regate, Sport » Annunciata la dodicesima edizione della Volvo Ocean Race

Annunciata la dodicesima edizione della Volvo Ocean Race

La dodicesima  edizione della Volvo Ocean Race avrà luogo nel 2014-15, come annunciato lo scorso sabato da Volvo Car Corporation e Volvo Group. Knut Frostad CEO della Volvo Ocean Race ha reso noto un programma di massima, proprio mentre la flotta dell’edizione 2011-12 sta “tirando i primi bordi” ad Alicante.

Insieme al CEO della Volvo Car Corporation Stefan Jacoby e al CEO della Volvo Group Olof Persson, Frostad ha detto che la prossima regata partirà nell’autunno del 2014 ancora da Alicante, dove l’organizzazione ha la propria base dal 2010.

“Volvo Cars e Volvo Group hanno rinnovato il loro duraturo supporto alla regata e c’è rispetto reciproco” ha detto Knut Frostad, veterano della regata e CEO dal 2008. “In un momento in cui molti eventi sportivi lottano per la sopravvivenza, in una delle crisi finanziarie peggiori degli ultimi decenni, il futuro della Volvo Ocean Race appare molto roseo. Una larga parte del nostro successo dipende dal fatto che Cars e Volvo Group sono il cuore della strategia di marketing di entrambe le società.”

Olof Persson CEO di Volvo Group ha invece affermato che la regata rappresenta un palcoscenico ideale per mostrare i valori delle due società. “Ci sono molte ragioni che motivano il fatto di essere proprietari della Volvo Ocean Race, soprattutto perché condividiamo gli stessi concetti centrali come lo spirito d’avventura, la tecnologia, il lavoro di squadra e la ricerca costante della perfezione.” Inoltre, è importantissimo per noi poter invitare i nostri clienti nelle diverse sedi di tappa e vederli in un contesto differente, poterci incontrare e parlare di lavoro.”

Secondo Stefan Jacoby Presidente e CEO di Volvo Cars: “La Volvo Ocean Race è un importante strumento della nostra strategia di marketing, per aumentarel’attrazione al marchio e la predisposizione all’acquisto. Con il suo aspetto veramente globale, la regata è una piattaforma commerciale fantastica per costruire una relazione duratura con i clienti. Il ritorno sull’investimento è stato ottimo in termini di copertura media, maggiore conoscenza del marchio e aumento delle vendite.”

L’annuncio di Knut Frostad segue di poco quello sul numero record, ben 66, di emittenti televisive che hanno deciso di seguire l’evento, raggiungendo qualcosa come 550 milioni di famiglie nel mondo.

“Al momento ci concentriamo sull’edizione 2011/12 che penso  sarà la migliore che abbiamo mai avuto, sono felice che il nostro evento migliori in maniera costante e sotto ogni punto di vista. Il nostro obiettivo è di portare l’azione e l’emozione della regata a un pubblico sempre più ampio. Sono sicuro che lungo il cammino convertiremo sempre più persone all’amore per il nostro sport”. Sono state le parole di Frostad.

Leggi anche:

  1. Ultima settimana di preparativi in vista del debutto della Volvo Ocean Race
  2. Saluti reali per la regata di qualifica della Volvo Ocean Race
  3. La flotta della Volvo Ocean Race ad Alicante
  4. Mike Sanderson rinuncia alla qualifica della Volvo Ocean Race: operato d’urgenza
  5. Volvo Ocean Race cambia rotta per il rischio pirateria

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=5042

Scritto da Redazione su ott 31 2011. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 11 N°2

BRINDISI - Uno speciale su porto di Venezia, dagli accordi internazionali con Tianjin e Rostock alla crescita dei traffici grazie alla “cita del ferro”, è tra gli argomenti di questo nuovo numero della rivista Il Nautilus. All’interno anche i porti del Nord Sardegna in continua crescita sul fronte dei passeggeri. A cura di Stefano Carbonara, le ultime novità sul pronunciamento dell’Aja nell’arbitrato delle Filippine. Poi i dati Nomisma sul porto di Genova, l’autostrada del mare di Livorno verso Fujairah, l’adeguamento dei porti rispetto alla pesatura dei container e la piattaforma di Vado Ligure finanziata dall’Unione europea. Infine i costi dei porti green, da Adriatic Sea Tourism Report un focus sui porti dell’Adriatico, l’importanza dell’acquacoltura, il piano regolatore di Salerno e le gare di motonautica che si sono svolte a Brindisi a luglio.
www.brindisi-corfu.it telebrindisi.tv poseidone danese

© 2016 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab