peyrani
Home » News, Regate, Sport » Problemi allo scafo per Team Sanya

Problemi allo scafo per Team Sanya

Aksel Magdahl, navigatore a bordo di Team Sanya, alle 0834 UTC di domenica 6 novembre ha informato la direzione di regata che la barca ha avuto problemi allo scafo.

Come confermato dallo skipper Mike Sanderson al centro di controllo della Volvo Ocean Race: “La situazione è sotto controllo, nessuno è ferito, stiamo tutti bene ma siamo molto delusi.”

La barca si trovava a circa 30 miglia a sud-est di Motril, sulla costa spagnola con condizioni meteo dure, circa 43 nodi di vento e mare molto formato.

Gli speciali compartimenti stagni sono già stati chiusi, come precauzione viste le condizioni, e la barca sta facendo rotta verso Puerto de Motril. Raggiunta una zona di acque più calme, il team ha sospeso la competizione.

La centrale operativa della Volvo Ocean Race è in contatto costante con il team per stabilire esattamente il danno in modo da dare il massimo supporto all’equipaggio e aiutarlo nel gestire la situazione.

Lo shore team di Azzam sta lavorando a un piano di emergenza per fare in modo che la barca possa riprendere la regata il prima possibile.

Foto: Paul Todd/Volvo Ocean Race

Leggi anche:

  1. Disalberamento di Abu Dhabi Ocean Racing
  2. Iberdrola in-port race: gli equipaggi si preparano
  3. Abu Dhabi Ocean Racing completerà le miglia di qualifica
  4. Mike Sanderson rinuncia alla qualifica della Volvo Ocean Race: operato d’urgenza
  5. Volvo Ocean Race cambia rotta per il rischio pirateria

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=5145

Scritto da Redazione su nov 6 2011. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
www.brindisi-corfu.it telebrindisi.tv poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab