Home » News, Regate, Sport » Problemi allo scafo per Team Sanya

Problemi allo scafo per Team Sanya

Aksel Magdahl, navigatore a bordo di Team Sanya, alle 0834 UTC di domenica 6 novembre ha informato la direzione di regata che la barca ha avuto problemi allo scafo.

Come confermato dallo skipper Mike Sanderson al centro di controllo della Volvo Ocean Race: “La situazione è sotto controllo, nessuno è ferito, stiamo tutti bene ma siamo molto delusi.”

La barca si trovava a circa 30 miglia a sud-est di Motril, sulla costa spagnola con condizioni meteo dure, circa 43 nodi di vento e mare molto formato.

Gli speciali compartimenti stagni sono già stati chiusi, come precauzione viste le condizioni, e la barca sta facendo rotta verso Puerto de Motril. Raggiunta una zona di acque più calme, il team ha sospeso la competizione.

La centrale operativa della Volvo Ocean Race è in contatto costante con il team per stabilire esattamente il danno in modo da dare il massimo supporto all’equipaggio e aiutarlo nel gestire la situazione.

Lo shore team di Azzam sta lavorando a un piano di emergenza per fare in modo che la barca possa riprendere la regata il prima possibile.

Foto: Paul Todd/Volvo Ocean Race

Leggi anche:

  1. Disalberamento di Abu Dhabi Ocean Racing
  2. Iberdrola in-port race: gli equipaggi si preparano
  3. Abu Dhabi Ocean Racing completerà le miglia di qualifica
  4. Mike Sanderson rinuncia alla qualifica della Volvo Ocean Race: operato d’urgenza
  5. Volvo Ocean Race cambia rotta per il rischio pirateria

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=5145

Scritto da Redazione su nov 6 2011. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab