peyrani
Home » Altro, News, Sport » Circolo Vela Brindisi: una lezione gratis prima dei corsi

Circolo Vela Brindisi: una lezione gratis prima dei corsi

Vuoi fare vela, o vuoi solo provare se la vela è uno sport che può affascinarti? A Brindisi si può fare questo test gratuitamente, grazie ad una iniziativa del Circolo della Vela che offre a tutti i potenziali appassionati del capoluogo e degli altri centri della provincia la possibilità di effettuare quelle uscite in mare necessarie a verificare se le sensazioni sono quelle giuste, ovviamente con l’aiuto di istruttori federali dello stesso circolo e sui mini-cabinati Sun 2000 (4 posti oltre l’istruttore).

I giorni stabiliti per le uscite prova sono soprattutto il venerdì dalle 14,30 alle 15, con  la possibilità in casi particolari di effettuare la lezione-test  di domenica mattina. Informazioni direttamente al Circolo presso il marina di Bocche di Puglia (porticciolo turistico alla Sciaia) o telefonicamente (0831 411479 e 329 6256611).

Il CV Brindisi e il suo presidente Livio Georgevich hanno deciso di aprire questa ulteriore porta di accesso perchè sono davvero rilevanti i risultati ottenuti dalla Scuola vela Fiv, avviata due anni fa, soprattutto in un contesto sportivo dominato dal basket, oltre che dal calcio, e dalla relativa offerta di corsi per bambini e ragazzi.

Sugli Optimist, e da qualche tempo anche sui Laser del Circolo della Vela Brindisi continuano a passare numerosi bambini e adolescenti, con una percentuale in crescita del transito dai corsi di avviamento alla fase di perfezionamento, che si svolge dall’autunno in poi, quindi in pieno inverno. Avere una ventina di allievi che si presentano più volte nel corso della settimana, in inverno, per le uscite in mare e le lezioni tecniche a terra è una grande soddisfazione.

Sulla base di ciò, il Circolo della Vela Brindisi, grazie anche allo sponsor Banca Popolare Pugliese e agli spazi messi a disposizione dal Marina di Brindisi, sta puntando ad incrementare le adesioni ai corsi sia per i giovanissimi che per gli adulti. Per i bambini ed i ragazzi sono stati avviati i corsi base anche in queste settimane, e non più solo nella stagione estiva, mentre per gli adulti ci sono due opzioni: i corsi di avviamento sui mini-cabinati Sun 2000, oppure l’aggregazione al Gruppo Laser, di cui si occupa l’istruttore Nino Mancini assieme a Giampaolo Bottinelli, e che conta numerosi iscritti, una decina dei quali impegnati anche nelle prove del Campionato zonale Laser (Puglia).

Sempre al gruppo Laser sono già passati anche alcuni degli allievi più “anziani” della Scuola vela (12-14 anni), che frequentano le lezioni assieme agli adulti sulla deriva più impegnativa (nella versione 4.7), ma nel contempo senza staccare il cordone ombelicale che li lega ai corsi della scuola stessa, affidata all’istruttore federale Gaspare Garofalo. Parte di questi ragazzi provengono dalle Settimane Azzurre tenute in estate dal Circolo, fatte di giornate full-immersion sugli Optimist del circolo.

Un percorso formativo completo, dunque, che avviene senza forzare in alcun modo i ragazzi all’agonismo, anche se alcuni di loro scalpitano visibilmente e prima o poi cominceranno a caricare i Laser sul tetto delle auto dei genitori per raggiungere i campi di regata. Per ora, secondo le strategie formative della Federazione Italiana Vela e dell’VIII Zona Fiv – Puglia, i momenti di condivisione tecnica ed agonistica avvengono in momenti come quello dei prossimi 4 e 5 dicembre allo Stadio del  Vento di Brindisi, dove si svolgerà il Raduno regionale Optimist con decine di giovanissimi in arrivo da tutti i circoli e le scuole vela della Puglia, che gareggeranno, seguiranno insieme le lezioni e consumeranno insieme i pasti.

I costi dei corsi sono veramente accessibili a tutti, e l’attrezzatura invernale consiste principalmente in una muta da deriva  e calzari in neoprene, oltre ad un spray-top, equipaggiamenti tutti reperibili presso il negozio Decathlon per un costo complessivo non superiore ai 60 euro. Ogni altra informazione presso il Circolo della Vela Brindisi attorno alle 17, al rientro dalle lezioni in mare, oppure utilizzando i recapiti telefoni riportati in principio.

Ultima nota, ma non certo per importanza, quella del proseguimento dell’iniziativa “Vela-Scuola” condotta anche a Brindisi nell’ambito della campagna nazionale della Federazione Italiana Vela che vedrà l’istruttore Gaspare Garofalo in giro per le scuole brindisine, a partire da febbraio, in un ciclo di mini-conferenze illustrative con l’ausilio di vari supporti inclusa una deriva da mostrare dal vivo ai bambini e ai ragazzi, che può sviluppare in seguito adesioni ai corsi, e comunque uscite in mare dimostrative al termine delle attività in aula. Anche il programma “Vela-Scuola” ha portato ad unirsi al gruppo non pochi giovanissimi appassionati.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=5265

Scritto da Redazione su nov 11 2011. Archiviato come Altro, News, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 7 N°2

nuovo numeroIn questo numero uno speciale sulle Lame pugliesi e la procedura che porta il solco erosivo a diventare baia. All'interno un approfondimento sulle norme allo studio dell'Unione europea per combattere la pirateria, le rotte liguri che portano a Rotterdam, il valore di un porto rapportato al costo dei servizi, le regole del federalismo applicate alla portualità, un'intervista esclusiva a Claudio Guerrieri sulla situazione del comparto nautico nella provincia di Lucca, la stagione crocieristica dei porti del Nord Sardegna, un resoconto dell'Authority di Ancona e i progetti di Massidda per il porto di Cagliari.
telebrindisi.tv telebrindisi.tv poseidone danese bocchedipuglia peyrani

© 2012 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab