Home » News, Regate, Sport » Volvo Ocean Race: disalberamento di Puma Mar Mostro

Volvo Ocean Race: disalberamento di Puma Mar Mostro

Alicante, Spagna – lunedì 21 novembre 2011 – PUMA Ocean Racing powered by BERG ha annunciato di aver disalberato nel corso della prima tappa della Volvo Ocean Race 2011-12, che ha preso il via 17 giorni fa da Alicante, Spain. Nessuno a bordo è ferito. L’incidente è avvenuto alle 15 GMT circa (le 16 ora italiana) nell’Atlantico meridionale, a circa 2.150 miglia da Città del Capo, Sudafrica.

Lo skipper Ken Read ha dichiarato: “Stavamo navigando mura a sinistra, al lasco con circa 22/23 nodi di vento con rotta est-nordest, onde di circa 8/10 piedi (poco più di tre metri) quando l’albero si è rotto. Non avevamo avuto alcun segnale del problema. Non c’è stato panico a bordo, e tutti sono sani e salvi. Grazie alle doti marinaresche dell’equipaggio abbiamo recuperato tutti e tre i pezzi dell’albero e le vele. Non ci siamo ritirati e stiamo valutando le diverse opzioni. Non stiamo usando il motore, prendiamo tempo per valutare i prossimi passi da farsi. Potremmo dirigerci verso l’isola di Tristan da Cunha, che dista circa 700 miglia, ed è sulla rotta per Città del Capo. Potremmo arrivare in cinque giorni. In questo momento il mio obiettivo principale è la salvaguardia degli uomini e poi considereremo tutte le opzioni per tornare in regata.”

Il servizio di soccorso brasiliano è stato allertato ed è in stand-by, nel caso fosse necessaria assistenza. Il centro operativo della Volvo Ocean Race è in contatto costante con il team per stabilire l’esatta entità del danno e pergarantire che l’equipaggio riceva il massimo supporto per gestire la situazione.

Le cause del disalberamento non sono note al momento. Lo shore team di PUMA Ocean Racing è al lavoro per stilare un piano di recupero in modo che la barca possa riprendere la regata il prima possibile e lavorerà in collaborazione con gli organizzatori della Volvo Ocean Race per determinare la causa del disalberamento. Maggiori informazioni verranno fornite appena disponibili.

Leggi anche:

  1. Volvo Ocean Race: PUMA e Telefonica sempre al comando
  2. Volvo Ocean Race: PUMA e Telefonica nell’emisfero sud, soffrono gli inseguitori
  3. Volvo Ocean Race: duello fra Telefonica e PUMA
  4. Disalberamento di Abu Dhabi Ocean Racing
  5. La flotta della Volvo Ocean Race ad Alicante

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=5507

Scritto da Redazione su nov 21 2011. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab