peyrani
Home » News, Regate, Sport » Audi Melges 20 Gold Cup: B-LinSailing subito al comando

Audi Melges 20 Gold Cup: B-LinSailing subito al comando

Si è aperta nel segno dei colori italiani l’Audi Melges 20 Gold Cup di Miami. Al termine delle prime tre prove, disputate in regime di brezza particolarmente instabile, a condividere la testa della classifica sono infatti B-LinSailing (2-1-6) di Luca Lalli, Lorenzo Bressani e Federico Michetti, e Layline.com (3-5-1) dello statunitense Travis Weislander, ben assistito dalle chiamate di Scott Nixon. Va però sottolineato che su B-LinSailing grava l’esito di una protesta che a tarda serata statunitense era ancora in fase di discussione.

Veloci e regolari, i due equipaggi hanno avuto il grande merito di evitare le numerose “trappole” disseminate dal vento tra i flutti della Biscayne Bay. Insidie generate in parte dalla particolare orografia della costa, caratterizzata dai numerosi grattacieli che definiscono lo skyline di Miami, e in parte dall’instabilità di una situazione meteo in costante evoluzione. Una somma di circostanze che ha messo a dura prova il fiuto dei tattici, chiamati agli straordinari senza soluzione di continuità.

“Per noi è stata una giornata più che positiva – ha commentato Lorenzo Bressani una volta in banchina – Quando il vento salta così, rientrare all’ormeggio con un secondo, un primo e un sesto fa davvero piacere. Il vento è stato molto ballerino. Specie nella terza regata, disputata con sei nodi d’aria, abbiamo registrato variazioni di sessanta gradi tra il massimo destro e il massimo sinistro. In condizioni del genere è davvero una fortuna poter contare su un timoniere veloce come Luca Lalli: riesce a portare sempre la barca al massimo e ciò mi permette di concentrarmi esclusivamente sull’osservazione del campo”.

I brillanti parziali odierni hanno permesso alla coppia di testa di accumulare un buon margine di vantaggio sugli inseguitori. Shimmer (12-2-5) di Russell Lucas e del tattico Harry Melges accusa infatti un ritardo di dieci punti, uno in meno di Stig (4-9-7) che dietro alla bandiera statunitense, nasconde un cuore in parte italiano: a bordo, oltre al tattico Jonathan McKee, sono infatti impegnati il timoniere Alessandro Rombelli e Giorgio Tortarolo.

Reggini Sailing Team – Audi Melges 20 Gold CupScorrendo la classifica si scopre che i favoriti della vigilia, Bacio (17-18-3) di Michael Kiss e Reggini Sailing Team (1-23-18) di Francesco Farneti, stazionano dalle parti della decima posizione con parziali simili. Un vero peccato per l’equipaggio di Francesco Farneti, Branko Brcin e Andrea Musone che, vinta la prima manche al termine di un’avvincente volata con B-LinSailing, non sono riusciti a emergere dal centro di una flotta competitiva al punto da relegare in ventunesima posizione Volpe (24-4-32) del tattico Ed Baird, già timoniere di Alinghi durante la trionfale campagna di Coppa America del 2007.

Davanti allo scafo di Ryan DeVos trovano spazio altri equipaggi italiani. Tredicesimo è Jingle 3 (19-16-8) di Stefano Sacchi, quindicesimo Turnover (18-11-17) di Renato Vallivero, che ha affidato alla mano di Marco Perazzo il nuovissimo, e performante, ITA-220.

Turnover – Audi Melges 20 Gold Cup “Purtroppo i salti del vento ci hanno reso la vita molto difficile. Ci è capitato di andare dalla parte sbagliata e i risultati ne hanno risentito: sono cose che capitano – ha spiegato Marco Perazzo – Se non altro, abbiamo dato risposta all’incognita di questa mattina. Prima di uscire ci domandavamo se la barca nuova sarebbe stata subito competitiva e aver girato per tre volte la prima boa al vento nella top ten è un dato che conferma la bontà del mezzo. Ora tocca a noi fare meglio”.

Giornata non entusiasmante per 3Menda (27-8-28), protagonista di tre prove a fasi alterne. Il team di Federico Albano ha infatti incrociato sovente ai vertici della flotta, ma non è riuscito a trovare quella continuità che in eventi così livellati fa la differenza.

L’Audi Melges 20 Gold Cup riprenderà nella tarda mattinata di domani, quando sulla Biscayne Bay dovrebbero soffiare venti da nord-est oscillanti tra gli undici e i tredici nodi. Obiettivo del Comitato di Regata è quello di portare a termine altre tre prove, in modo da consentire lo scarto del peggior risultato e di andare incontro alle brezze leggere previste per il week end con due sole regate da disputare.

Audi Melges 20 Gold Cup
1. B-LinSailing, ITA, 2-1-6, pt. 9
2. Layline.com, USA, 3-5-1, pt. 9
3. Shimmer, USA, 12-2-5, pt. 19
4. Stig, USA, 4-9-7, pt. 20
5. Fu, USA, 5-17-2, pt. 24

Leggi anche:

  1. Audi Melges 20 Gold Cup: tra poche ore le prime prove
  2. Audi Melges 20 Gold Cup: chiuse le iscrizioni, giovedì il via
  3. Audi Melges 20 Gold Cup, appuntamento a Miami
  4. Audi Melges 20 Europe Cup: Reggini e Audi subito in evidenza
  5. Melges 32 World Championship, sulle tracce di B-LinSailing

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=5884

Scritto da Redazione su dic 9 2011. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
www.brindisi-corfu.it telebrindisi.tv poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab