peyrani
Home » News, Regate, Sport » Quarta giornata del Campionato Invernale Este 24

Quarta giornata del Campionato Invernale Este 24

A Santa Marinella si chiude il 2011 con la “Quarta di Campionato” dell’Invernale M.Monti. Una giornata che ha visto la flotta disputare due prove con condizioni di vento difficili, definirli “aliti” sembra proprio il termine giusto. Le condizioni di poco vento a tratti “ballerino” hanno messo a dura prova gli equipaggi, costretti a dare il massimo per rimanere in fase con il vento e non ritrovarsi sul bordo sbagliato finendo in fondo alla classifica.

La prima prova è stata caratterizzata da una serie di rotazioni a destra del vento che hanno favorito una parte della flotta, tra un salto e l’altro nel secondo giro di boa il Comitato di Regata si è dovuto prodigare per “riposizionare” le boe, una vera lotta contro il tempo e la bussola di rilevamento. A vincere la prima manche è stato dunque “Ricca d’Este” di Marco Flemma, davanti a “La Poderosa AGT” di Roberto Ugolini, terza piazza per “Gnam Gnam” di Luca Levolella.

La seconda manche si preannuncia grintosa, sopratutto per il primo richiamo e una “bandiera nera” che potrebbe esser la soluzione migliore per mettere a freno gli spiriti bollenti dei timonieri. La scure si abbatte su molte imbarcazioni, una partenza concitata proprio in boa fa “comparire” tanti “OCS” nella classifica di giornata e questo mette un po’ di scompiglio nel conteggio finale. A vincere la prova è “Gorditos II” di Luigi Gangitano, davanti a “Spritz” di Tonino Fornaro, terza posizione per “Manileste” di Sebastiano Marulli.

“E’ stata tutto sommato una giornata fortunata per noi – sono le parole di Roberto Ugolini, skipper di La Poderosa Agt – siamo incappati in quell’ocs che ci ha messo un pò in apprensione, ma a conti fatti siamo rimasti in testa scartando proprio questa falsa partenza. Nella prima regata siamo riusciti a rimanere in fase con il vento, era una sorta di mono-bordo, mentre nella seconda il moto ondoso ha creato qualche problema in più, forse si poteva issare una bandiera nera nella seconda prova in modo da tranquillizzare la flotta, chiudiamo comunque l’anno in testa alla generale e va bene così”

“Siamo nuovi del circuito ed è un piacere poter regatare in questa classe dove ci sono equipaggi di alto livello  – sono le parole di Luigi Gangitano, skipper di Gorditos II – nella prima prova siamo finiti nello scarsone che ha fatto saltare molte posizioni, rimontando bordo su bordo e chiudendo ottimamente al quarto posto. Nella seconda prova siamo partiti al centro dell’allineamento evitando il traffico in boa e poi siamo riusciti a chiudere con una bella vittoria, per noi è una bella chiusura d’anno e ci fa ben sperare per il 2012.”

La classifica dopo 7 prove e uno scarto vede in testa il team di Roberto Ugolini “La Poderosa Agt, seguito da Ricca D’Este di Marco Flemma, mentre al terzo posto sale  “Gorditos II” di Luigi Gangitatno. Perfetta come sempre l’organizzazione a terra e in mare.

Doveroso come sempre il ringraziamento agli sponsor Alviero Martini 1ª Classe e Radio IES.

Foto: Carlo Pulcini

Leggi anche:

  1. Terza giornata del Campionato Invernale Este 24
  2. CAMPIONATO INVERNALE OTRANTO: la terza giornata
  3. Este 24: in testa il team di Ugolini
  4. Campionato invernale Prima Classe: in acqua gli Este 24
  5. Campionato Europeo X-35 a Punta Ala: Day 2

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=5956

Scritto da Redazione su dic 11 2011. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 11 N°2

BRINDISI - Uno speciale su porto di Venezia, dagli accordi internazionali con Tianjin e Rostock alla crescita dei traffici grazie alla “cita del ferro”, è tra gli argomenti di questo nuovo numero della rivista Il Nautilus. All’interno anche i porti del Nord Sardegna in continua crescita sul fronte dei passeggeri. A cura di Stefano Carbonara, le ultime novità sul pronunciamento dell’Aja nell’arbitrato delle Filippine. Poi i dati Nomisma sul porto di Genova, l’autostrada del mare di Livorno verso Fujairah, l’adeguamento dei porti rispetto alla pesatura dei container e la piattaforma di Vado Ligure finanziata dall’Unione europea. Infine i costi dei porti green, da Adriatic Sea Tourism Report un focus sui porti dell’Adriatico, l’importanza dell’acquacoltura, il piano regolatore di Salerno e le gare di motonautica che si sono svolte a Brindisi a luglio.
www.brindisi-corfu.it telebrindisi.tv poseidone danese

© 2016 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab