peyrani
Home » News, Regate, Sport » Volvo Ocean Race: Abu Dhabi guida la flotta nella seconda tappa

Volvo Ocean Race: Abu Dhabi guida la flotta nella seconda tappa

I sei team partecipanti sono partiti oggi alle 14, per la seconda tappa della Volvo Ocean Race. Abu Dhabi ha preso il comando della flotta fin dalle prime battute e guida verso una prima notte di vento forte e mare agitato. Sono oltre 5.400 le miglia che dovranno affrontare le barche per giungere nel porto degli Emirati Arabi, in una tappa divisa in due parti, per evitare il rischio di attacchi di pirati.

Il colpo di cannone è stato sparato, in perfetto orario, alle 13 GMT (le 14 ora italiana) a poca distanza dal porto della capitale sudafricana, salutato dalle moltissime barche spettatori presenti. Splendida partenza di Abu Dhabi dell’olimpionico britannico Ian Walker che, evidentemente ha ormai messo alle spalle le preoccupazioni tecniche a seguito del disalberamento e della corsa contro il tempo per essere sulla linea dello start.

Lo scafo nero su cui campeggia un falcone, infatti, ha condotto fin dalle prime battute del percorso costiero di 11 miglia nella Table Bay di Città del Capo, per guidare la flotta verso il mare aperto, completando lo “show” per il folto pubblico e i moltissimi appassionati online, diverse migliaia oggi coloro che si sono collegati live sul sito internet dell’evento, in poco meno di 40 minuti.

Alla boa finale, la quarta del percorso inshore, Abu Dhabi conduceva con un margine di  92 secondi sugli ispano/neozelandesi di CAMPER with Emirates Team New Zealand. Gli americani di PUMA Ocean Racing powered by BERG, erano terzi, quarti i francesi di Groupama sailing team, seguiti dai cinesi di Sanya e dai leader della classifica generale, gli spagnoli di Team Telefónica.

La flotta si è quindi diretta verso la vastità dell’oceano, dove nelle prossime 20 ore si attendono condizioni meteo piuttosto dure. La seconda tappa è una delle più impegnative delle nove che compongono la rotta della Volvo Ocean Race, in cui gli equipaggi sono chiamati a prendere decisioni tattiche importanti fin da subito, quando dovranno scegliere, una volta allontanatisi dal Sudafrica, di spingersi a sud nei venti più intensi di quelle latitutini, o optare per una rotta più diretta vicino alle coste africane. Scelte complesse, come ha spiegato il navigatore australiano di Team Telefónica Andrew Cape: “Le opzioni sono infinite, andare a sud oppure ad est? Potrebbe succedere di tutto, e passare l’oceano indiano è sempre un incubo.”

Per il ben noto rischio di attacchi da parte dei pirati, inoltre, la flotta navigherà verso un porto sicuro che non è stato reso noto nell’oceano indiano per essere trasportata via nave in un punto della costa di Sharjah nella parte nord degli Emirati, a una giornata dalla linea del traguardo. I sei concorrenti si prevede possano arrivare nel porto di Abu Dhabi, la prima tappa negli Emirati Arabi Uniti nella storia della Volvo Ocean Race, intorno al primo gennaio 2012.

Come per la prima tappa, l’andamento della regata potrà essere seguito sul sito ufficiale www.volvooceanrace.com con lo strumento della cartografia e posizioni aggiornate ogni tre ore.

Classifica generale provvisoria della Volvo Ocean Race 2011/2012:

1. Team Telefónica (Iker Martínez), 37 punti
2. CAMPER con Emirates Team New Zealand (Chris Nicholson), 34 punti
3. Groupama sailing team (Franck Cammas), 24 punti
4. PUMA Ocean Racing powered by BERG (Ken Read), 9 punti
5. Abu Dhabi Ocean Racing (Ian Walker), 9 punti
6. Team Sanya (Mike Sanderson), 4 punti

Foto: Ian Roman

Leggi anche:

  1. Global Ocean Race: al via la seconda tappa
  2. Team Telefónica vince la prima tappa della Volvo Ocean Race
  3. Volvo Ocean Race: Abu Dhabi sacrifica i punti della prima tappa, Groupama sempre al comando
  4. ABU DHABI VINCE LA REGATA DI APERTURA DELLA VOLVO OCEAN RACE
  5. La flotta della Volvo Ocean Race ad Alicante

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=5946

Scritto da Redazione su dic 11 2011. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
www.brindisi-corfu.it telebrindisi.tv poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab