Home » News, Regate, Sport » TROFEO SAR PRINCESA SOFIA MAPFRE: DOMANI IN MEDAL RACE SOLO CONTI-MICOL

TROFEO SAR PRINCESA SOFIA MAPFRE: DOMANI IN MEDAL RACE SOLO CONTI-MICOL

Concluso a Palma il quinto giorno di regata del Trofeo Princesa Sofia Mapfre. Tra gli equipaggi azzurri si qualificano per la Medal Race di domani solo Giulia Conti e Giovanna Micol nel 470 femminile, oggi al secondo posto in classifica provvisoria. Vento a 15 nodi che nel pomeriggio è aumentato a 20 con pioggia battente.

Interviste Diego Negri, Giulia Conti, Giovanna Micol, Pietro Zucchetti, Giuseppe Angelilla, Francesca Clapcich e a tutti gli altri atleti azzurri impegnati a Palma su www.sailrev.tv

470 Femminile (53 iscritti – 2 italiani)
Ottima giornata per Giulia Conti – Giovanna Micol (CC Aniene) che recuperano quattro posizioni dal 6° al 2° posto in classifica provvisoria con i parziali 6-15-3-6-9-23-(BFD)-6-4-16 a 88 punti. ). Prime le giapponesi Kondo-Tabata a 86 punti e terze le australiane Rechichi-Stowell (89 pt).

Roberta Caputo – Giulia Paolillo (CC Aniene) chiudono al 33° posto.

Star (28 iscritti – 1 italiano)
Niente da fare per Diego Negri – Enrico Voltolini (SV Guardia di Finanza) che nonostante l’ottimo quarto e quinto piazzamento odierno, chiudono al 13° posto e non si qualificano quindi per la Medal Race (parziali 10-2-4-17-25-2-(OCS)-18-4-5 e 87 punti). Primi brasiliani Scheidt-Prada (58) seguiti a pari punti dai kiwi Pepper-Turner e in terza posizione dai francesi Rohart-Ponsot (61 pt). Decimi gli svizzeri Flavio Marazzi- Enrico De Maria con 81 punti.

470 Maschile (92 iscritti – 8 italiani)
Anche nella classe 470 maschile nessun equipaggio italiano qualificato per le Medal Race. Giornata no per Gabrio Zandonà (CV Marina Militare) – Pietro Zucchetti (SV Guardia di Finanza) che con il quindicesimo e trentaduesimo piazzamento chiudono al 17° posto (parziali 5-21-2-10-31-5-6-20-15-(32) e 114 punti). Sempre in flotta Gold Giulio Desiderato (YCI) – Nicola Pitanti (GS Polizia) terminano al 24° posto, Simon Sivitz Kosuta – Jas Farneti (YC Cupa) al 34°, Francesco Falcetelli – Gabriele Franciolini (CC Aniene) al 35° posto, 47° Matteo Capurro – Matteo Puppo (YCI). In flotta Silver: 65° Emanuele Savoini – Enzio Savoini (LNI Genova); 73° Simone Spina – Matteo Bernard (CC Aniene); 75° Andrea Barchiesi (CC Aniene) – Lorenzo Piccioni (CC Tevere).

Al microfono di Sailrev.tv Zucchetti ha commentato: “Oggi giornata completamente negativa: troppi errori, mi ritengo anche molto responsabile nella conduzione con velocità. Il problema non era l’intensità del vento. Un pessimo epilogo”.

Sempre primi gli australiani Belcher-Page (35 pt) seguiti dagli israeliani Kliger-Sela (49 pt) e al terzo posto dai francesi Leboucher-Garos (61 pt).

Finn (58 iscritti – 1 italiano)
Filippo Baldassari (SV Guardia di Finanza) dopo dieci prove ed uno scarto chiude al 13° posto a otto punti dal decimo classificato non qualificandosi quindi per la Medal Race nonostante il buon quarto piazzamento nella prima prova odierna (parziali (BFD)-11-23-32-10-6-18-8-4-21)
Il dominio del britannico Ben Ainslie continua nonostante oggi non abbia preso parte alla prima prova (21 pt). Secondo lo statunitense Zach Railey (56 pt) e terzo il canadese Cook (70).

Laser Radial (98 iscritte – 3 italiane)
Dopo dieci prove con uno scarto Francesca Clapcich (CS Aeronautica Militare) chiude al 22° posto anche a causa della squalifica con bandiera nera che è costretta a scartare nell’ultima prova (parziali 8-12-1-27-13-12-11-39-15-(BFD) e 138 punti). Sempre in flotta Gold Laura Cosentino (YC Cortina) chiude al 45° posto. In flotta silver dopo otto prove Silvia Zennaro (Compagnia della Vela) è al 56° posto.
Al primo posto sempre la spagnola Alicia Cerbian (36 pt) seguita dalla belga Evi Van Acker (46 pt) e al terzo posto dall’olandese Marit Bouwmeester (51 pt).

Laser Standard (148 iscritti – 3 italiani)
Migliore degli azzurri in regata Marco Gallo (SV Guardia di Finanza) che chiude al 22° posto. Michele Regolo (SV Guardia di Finanza) è 36° (oggi 16-BFD) e Giacomo Bottoli (CV Marina Militare) dopo otto prove è 52°.
Dopo dieci prove con uno scarto passa al comando il tedesco Grotelueschen con 48 punti seguito dal Paul Goodison (GBR) e terzo al terzo posto dall’australiano Tom Burton (67 pt).

49er (76 iscritti – 8 italiani)
Dopo quindici prove e uno scarto conducono la classifica provvisoria i danesi Warrer-Hansen a 81 punti, secondi i francesi Dyen-Christidis e terzi i tedeschi Schadewaldt-Baumann a 112 punti. Non vi erano equipaggi azzurri in Gold Fleet.
In flotta Silver dopo dodici prove e uno scarto Giuseppe Angilella (CC Ruggero di Lauria) – Gianfranco Sibello (SV Guardia di Finanza) sono al 31° posto (parziali 6-14-29-15-(33)-21-20-9-6-15s-2s-9s) Seguono, sempre in silver, al 37° posto Jacopo Plazzi – Umberto Molineris (FV Riva).
In Bronze dopo 12 prove con uno scarto al 53° posto Ruggero Tita (Compagnia della Vela) – Sebastian Nulli (AN Sebina); 58° Stefano Cherin (YC Torri) – Andrea Tesei (YC Adriaco); 59° Luca Dubbini (CV Marina Militare) – Roberto Dubbini (SC Garda Salò); 66° David Bondì – Francesco Sabatini (CC Aniene); 67° Andrea Savio – Alessandro Savio (Soc Triestina) e 68° Federico Gaspari – Luca Tubaro (CC Aniene).

2.4Mr (25 iscritti – 2 italiani)
Nella classe Paraolimpica 2.4 Fabrizio Olmi (AVAS Lovere) chiude al 12° posto con i parziali 13-14-15-12-12-13-15-(16)-10-12 mentre Cristiano D’Agaro (CV Alto Adriatico) è 17°. Vince l’olandese Thierry Schmitter.

Lo staff tecnico presente a Palma di Maiorca è formato dal Direttore Tecnico FIV Luca De Pedrini (tecnico 49er e 470 maschile), Roberto Ferrarese (49er), Francesco Caricato (Laser Radial), Gigi Picciau (470 femminile e Youth maschile), Valentin Mankin (Star), Luca Devoti (Finn), Egon Vigna (Laser Standard), Giuseppe Devoti e Filippo Maretti (2.4Mr). In Spagna in qualità di assistente è presente anche Pietro Sibello.

Foto: J. Renedo – Sofia Mapfre

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=8452

Scritto da su Apr 6 2012. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab