Home » News, Regate, Sport » TERZA GIORNATA CAMPIONATO ITALIANO J24 OPEN

TERZA GIORNATA CAMPIONATO ITALIANO J24 OPEN

La Superba continua a dominare nel campionato italiano Open di J24 in svolgimento a Cannigione organizzato dal Club Nautico Arzachena. Al secondo posto Vigne Surrau. Sul campo di regata del Golfo di Arzachena sono 41 le barche in gara, compresi molti stranieri in preparazione al Campionato Europeo che partirà il 30 maggio prossimo. La barca italiana che ha tagliato il traguardo per prima nelle due le prove di oggi è stata quindi La Superba, del Centro velico della Marina Militare Italiana, timonata da Ignazio Bonanno, già campione in carica, che continua a dominare la classifica.

L’equipaggio de La Superba conclude la terza giornata di regate in testa alla classifica. “Siamo abbastanza soddisfatti dei risultati ottenuti fino ad ora, considerato che ci sono in gara tre delle barche straniere più forti al mondo. Abbiamo avuto un po’ di difficoltà nelle partenze, inoltre il vento è molto altalenante in questi giorni, i salti creano un forte handicap, ma domani speriamo in condizioni ottimali.

Gli stranieri sono in testa nella classifica overall, ma non vogliamo pressare su di loro, cerchiamo per ora di difendere il  titolo nazionale” spiega Francesco Linares, membro del team.  L’equipaggio del Centro Velico della Marina Militare è formato da  Linares, impegnato all’albero, Ignazio Bonanno, timoniere, Simone Scontrino nel ruolo di tailer, Massimo Gherarducci, tattico e centrale e Alfredo Branciforte, prodiere.

Tra i migliori sardi in campo l’equipaggio portacolori del Club Nautico Arzachena, Vigne Surrau. La barca con a bordo Aurelio Bini al timone ed Evero Niccolini alle scotte e tattica in questo momento è seconda nella classifica provvisoria del campionato italiano. Buoni risultati anche per il presidente della Classe italiana J24, Mariolino Di Fraia su Botta Dritta che, dopo il primo posto nella terza regata di ieri, oggi porta a casa un 13° e un 10° posto.

Durante la prima prova il vento proveniva da ovest con intensità di 14-15 nodi, per la seconda il campo è stato riposizionato per una rotazione a nord est del vento, che poi, verso la fine della seconda bolina ha iniziato a calare.

Sono 24 le barche italiane in gara per conquistare il titolo di Campione Italiano di J24. Con loro sulla linea di partenza 10 barche tedesche, 1 britannica, 1 brasiliana, 1 statunitense, 1 svedese, 1 greca, 1 ungherese e 1 dal Principato di Monaco. Gli stranieri dominano nella classifica overall in entrambe le prove.

La prima regata è partita alle 12.20 con vento di ponente intorno ai 14-15 nodi. Sempre in testa fin dalla prima bolina USA 5399 Furio, timonata da Keith Whittemore, che taglia per primo il traguardo seguito da Ger 5420 Rotoman con Kai Mares al timone e Bra 37, la barca Bruschetta del Campione Mondiale di classe in carica. L’evento  è sostenuto dalla Regione Autonoma della Sardegna, dalla Provincia Olbia Tempio, dal Comune di Arzachena e da numerosi sponsor e aziende locali.

Domani, martedì 29 maggio, ultimo giorno di gare per il campionato Italiano. In serata la premiazione al Sailing Village sul lungomare di Cannigione.  Il 30 maggio gli equipaggi saranno di nuovo al lavoro per la preparazione delle barche per il Campionato Europeo.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=9553

Scritto da su Mag 28 2012. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab