Home » News, Regate, Sport » L’AFX Capital Racing Team sorride con un quarto di giornata

L’AFX Capital Racing Team sorride con un quarto di giornata

In una giornata segnata dall’instabilità della situazione meteo, l’AFX Capital Racing Team (oggi 4-11) ha raccolto il miglior risultato stagionale in una regata di flotta valida ai fini dell’RC44 Championship Tour. L’equipaggio di Massimo Barranco, che dopo due prove occupa l’ottavo posto in classifica generale a sei punti dal terzo gradino del podio, ha infatti chiuso la prima prova in quarta posizione, alle spalle di No Way Back (1-8), Synergy (2-7) e Ceeref (3-5).

Un risultato maturato nel corso della prima poppa, quando Francesco Bruni è stato abile nell’individuare il salto giusto sulla destra del campo di regata. Sfruttando al meglio l’oscillazione della brezza, l’equipaggio di Massimo Barranco, che anche oggi ha mostrato spunti tali da poter ambire a piazzamenti di rilievo, ha recuperato svariate posizioni e ha iniziato la seconda bolina a stretto contatto con il gruppo dei migliori.

Conclusa la prima prova, il presidente del Comitato di regata, Peter “Luigi” Reggio, ha provato a sfruttare la brezza morente per dare inizio a una nuova regata. Purtroppo, nel corso della seconda bolina, mentre l’AFX Capital Racing Team incrociava a ridosso della quinta posizione, un salto di vento di 180° ha rimescolato le carte in tavola. La nuova brezza ha avvantaggiato gli austriaci di AEZ RC44 Team che hanno tagliato il traguardo di bolina, anticipando di un niente Artemis Racing (9-2) e Aleph Sailing Team (11-3). Sorpresi dalla “trappola meteorologica” e rallentati da un paio di sbavature in fase di manovra, gli uomini di Massimo Barranco si sono trovati a dover inseguire, ma con un solo lato da percorrere non sono riusciti ad andare oltre l’undicesima posizione.

“E’ stata una giornata positiva per certi versi e un po’ meno per altri – ha spiegato Francesco Bruni una volta a terra – La prima regata ha rappresentanto un buon modo di aprire la serie, mentre la seconda, vista la partenza non proprio brillante, mi sarei accontentato di chiuderla a metà classifica. Purtroppo, a causa di un salto di vento clamoroso e di alcuni errori, siamo stati relegati nelle retrovie. Peccato, perché avevamo fatto una bella rimonta. L’importante, comunque, è imparare dai nostri errori”.

Al termine delle prime regate di flotta, a guidare la classifica provvisoria dell’RC44 Austria Cup sono i padroni di casa di AEZ RC44 Team (René Mangold e Markus Wieser, 6-1). Li seguono Ceeref (Lah-Ivaldi) a un punto e la coppia No Way Back (Heerema-McKee) – Synergy (Zavadnikov-Baird) a due.
Le regate di flotta valide per l’RC44 Austria Cup riprenderanno domani e proseguiranno fino a domenica. Si potranno disputare un massimo di quattro prove al giorno, anche se le due mandate in archivio oggi sono già sufficienti per considerare valido il campionato.

RC44 Austria Cup, classifica provvisoria

1. AEZ RC44 Team, 6-1, pt. 7
2. Ceeref, 3-5, pt. 8
3. No Way Back, pt. 9
4. Synergy, pt. 9
5. Artemis Racing, pt. 11

8. AFX Capital Racing Team, pt. 15

Leggi anche:

  1. AFX Capital Racing Team: una giornata segnata da episodi
  2. AFX Capital Racing Team chiude undicesimo e guarda con fiducia verso Cascais
  3. Un passo avanti per AFX Capital Racing Team
  4. AFX Capital Racing Team: nono col sorriso
  5. RC44 Championship Tour: una giornata difficile per AFX Capital Racing Team

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=9639

Scritto da Redazione su mag 31 2012. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ad Assologistica e alle idee per il futuro messe insieme dall’associazione di categoria: le commissioni interne hanno espresso i loro orientamenti in maniera dettagliata e su questo tracciato si disegnano le decisioni future. All’interno di questo numero troverete anche tante informazioni sui porti di Livorno, Piombino, Trieste, Civitavecchia, Venezia e Genova ma anche le direttive internazionali sull’utilizzo di Gnl per uso energetico e la Brexit.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab