Home » News, Regate, Sport » BUONA LA PRIMA PER HIGHLAND FLING E GANESHA

BUONA LA PRIMA PER HIGHLAND FLING E GANESHA

Inizio scoppiettante per la Loro Piana Superyacht Regatta, che ha preso ufficialmente il via con la prima regata conclusasi con la vittoria di Ganesha per la divisione Crusing e Highland Fling per i Perfomance. Dopo una mattinata in cui il Maestrale ha fatto da protagonista, soffiando ben oltre i 30 nodi, il Comitato di Regata dello YCCS ha concesso alla flotta di spiegare le vele alle 15.30, quando il vento è sceso sotto i 20 nodi. Sedici i superyacht che si sono sfidati oggi e che continueranno a farlo fino a sabato 09, giornata conclusiva dell’evento organizzato dalla Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con Boat International Media.

Il Comitato di Regata dello YCCS ha scelto per oggi un percorso di circa 27 miglia marine per gli yacht della categoria Performance che sono partiti in direzione sud alla volta delle isole di Mortorio e Soffi per poi risalire verso nord fino all’Isola dei Monaci. Tornando verso Porto Cervo, i superyacht hanno costeggiato il Golfo del Pevero e hanno tagliato il traguardo davanti all’imboccatura del porto. Di poche miglia più breve, invece, il percorso dei Cruising che nel primo tratto di regata non arrivano fino a Soffi, ma hanno come boa naturale Mortoriotto. Invariato il prosieguo del percorso.

Per la categoria Performance, il primo scafo a tagliare il traguardo dopo aver dominato dall’inizio alla fine è stato Highland Fling con al timone Peter Holmberg, seguito a ruota da My Song, di Pier Luigi Loro Piana e da Aegir, il 25 metri di Carbon Ocean Yachts che si aggiudica il terzo posto.

La categoria Cruising vede trionfare invece Ganesha, lo scafo di Fitzroy Yachts che vanta alla tattica il rinomato velista Jens Christensen; secondo posto per il 37 metri Moonbird, altra perla del cantiere neozelandese Fitzroy mentre il terzo classificato è Scorpione dei Mari, che per il quarto anno partecipa all’evento. Primo classificato della flotta Southern Wind, il 30 metri Cape Arrow.

Dopo la prova di oggi i regatanti si sono radunati in Piazza Azzurra per il consueto rinfresco after race organizzato dallo YCCS. Per la seconda giornata di regata, in programma domani a partire dalle 12.00, è previsto vento di Scirocco da sud-est intorno ai 10 nodi.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=9747

Scritto da su Giu 5 2012. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab