Home » News, Regate, Sport » COSTA SMERALDA: VENTO MINACCIOSO, SUPERYACHT A RIPOSO

COSTA SMERALDA: VENTO MINACCIOSO, SUPERYACHT A RIPOSO

In questa penultima giornata della Loro Piana Superyacht Regatta, l’unico protagonista è stato il vento che ha soffiato forte dalle prime ore di questa mattina. Il Comitato di Regata dello YCCS, dopo un’attesa fiduciosa, è stato poi costretto ad arrendersi agli oltre 30 nodi e ad annullare la quarta giornata di regata della manifestazione organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda, in collaborazione con Boat International Media.

“Tutte e cinque le previsioni che abbiamo consultato per oggi hanno sbagliato -spiega il Presidente del Comitato di Regata Peter Craig- e c’è stato molto più vento di quanto previsto. Anche nel canale tra la costa sarda e le isole della Maddalena si registravano 30 nodi, cosa piuttosto inusuale per quella zona quando il vento arriva da sud. Invece di calare come previsto, lo Scirocco è gradualmente aumentato col passare delle ore, a dispetto delle nostre intenzioni di uscire per un’altra costiera; la decisione di annullare la regata è stata dunque l’unica soluzione. Stando alle previsioni di domani, abbiamo ritenuto di anticipare la partenza di un’ora, per poterci godere un’altra entusiasmante giornata di regate.”

Nulla di nuovo dunque in merito alle classifiche overall delle due categorie. Per i Performance resta in vetta Highland Fling che ha tagliato sempre per primo il traguardo in queste prime tre giornate di regata; si preannuncia invece una bella battaglia per il secondo posto tra Aegir, il 25 metri dell’armatore britannico Brian Benjamin e My Song, il superyacht timonato da Pier Luigi Loro Piana con alla tattica l’italiano Tommaso Chieffi.

Questa invece la situazione dei Cruising, ancora apertissima: dopo due giornate di regate (ieri giornata di riposo per loro), al comando Scorpione dei Mari, un habitué di questo evento; seguono Ganesha, uno degli scafi Fitzroy partecipanti, che vanta alla tattica il velista di Coppa America Jens Christensen e al terzo posto KibokoDos, del cantiere sudafricano Southern Wind, con a bordo Jan Dekker (ex-Alinghi).

Mark Sadler, uno dei tanti velisti sudafricani di questa edizione, ex skipper di Coppa America e tattico di Scorpione dei Mari commenta così la situazione ad oggi: “Siamo ovviamente dispiaciuti di non aver potuto regatare oggi. Le condizioni sono state impegnative finora, ma le regate sono state molto divertenti e questo è sempre un bellissimo evento. Guardando a domani, le imbarcazioni in cima alla classifica sono molto vicine come punteggio, Ganesha è sempre un avversario temibile, ma se ci saranno venti più leggeri, allora KibokoDos potrebbe impensierire. I giochi sono ancora aperti.”

Questa sera appuntamento al Phi Beach di Baia Sardinia alle 19.30 per il Sunset Party riservato ad armatori, equipaggi e ospiti. La Loro Piana si chiuderà domani, sabato 09, con l’ultima regata che è stata anticipata alle ore 11.00. Seguirà la cerimonia di premiazione in Piazza Azzurra. Le previsioni del tempo parlano di vento da ponente intorno ai 10/12 nodi.

Foto: C. Borlenghi

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=9826

Scritto da su Giu 8 2012. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab