Home » News, Regate, Sport » L’azione non si ferma a Galway, verso il gran finale della Volvo Ocean Race 2011/12

L’azione non si ferma a Galway, verso il gran finale della Volvo Ocean Race 2011/12

Non si è fermata l’attività a Galway, la cittadina irlandese sede della tappa conclusiva della Volvo Ocean Race, dopo l’arrivo della nona tappa nella notte fra lunedì e martedì che ha consacrato il vincitore di questa edizione del giro del mondo a vela. Ma il programma dei prossimi giorni è ancora molto ricco, a terra e in mare. Oggi il villaggio ha accolto il presidente irlandese Michael D. Higgins, che si è incontrato con gli skipper dei sei team. Domani la regata di prova, venerdì le Pro-am e sabato 7 luglio la Discover Ireland In-Port Race, che definirà il vincitore della speciale classifica delle regate costiere, prima della grande cerimonia di premiazione finale.

Malgrado il tempo non clemente, tradizionalmente irlandese con pioggia alternata a sprazzi di sole, il Race Village di Galway, sede del gran finale della Volvo Ocean race 2011/12 continua ad essere affollato da migliaia di visitatori. Spettacoli, concerti, attività per adulti e bambini animano il programma delle giornate a terra e da domani riprenderà l’azione anche in mare con la regata di prova alle 13 locali (le 14 ora italiana).

Venerdì, per l’ultima volta ospiti, giornalisti e vip avranno l’occasione unica di provare l’emozione di navigare su un Volvo Open 70 grazie a tre regate Pro-am con parte degli equipaggi dei diversi team.

Momento clou dell’intero fine settimana sarà poi la giornata di sabato che rappresenterà l’ultima chance per i sei partecipanti di ottenere punti per la speciale classifica delle regate costiere con la Discover Ireland In-Port Race, in programma per le 13 locali, che deciderà il vincitore di questa edizione. Ad oggi, infatti, sono due le barche in vetta a 39 punti, CAMPER e PUMA, mentre Groupama segue a un solo punto di distanza. Dato che la regata assegnerà 6 punti al primo, 5 al secondo, 4 al terzo e così via è facile prevedere che la battaglia sarà intensa anche per quest’ultima decisiva prova. A seguire il grande palcoscenico del villaggio ospiterà la cerimonia di premiazione finale durante la quale verranno consegnati non solo i trofei ma anche tutti i premi speciali.

Intanto oggi a Galway è arrivato il presidente della repubblica irlandese Michael D. Higgins, che ha voluto incontrare i sei skipper per dare loro il benvenuto ufficiale. Higgins si è detto felice di vedere che l’amore fra Galway e i velisti è reciproco. “Sono state oltre 10.000 le persone che, nel mezzo della notte e sotto la pioggia, si sono riunite per vedere l’arrivo della flotta, tre anni fa quando la Volvo Ocean Race ha visitato per la prima volta Galway. Tutti ci chiedevamo se sarebbe successo ancora e così è stato. E’ un ulteriore testimonianza del forte legame fra la città e il mare.”

Classifica provvisoria In-port series:

1. CAMPER with Emirates Team New Zealand, 39
2. PUMA Ocean Racing powered by BERG, 39
3. Groupama sailing team, 38
4. Abu Dhabi Ocean Racing, 35
5. Team Telefónica, 23
6.Team Sanya, 15

Classifica provvisoria Volvo Ocean Race 2011-12 dopo dodici prove

1. Groupama sailing team, 250 punti
2. 
CAMPER with Emirates Team New Zealand, 226
3.  PUMA Ocean Racing powered by BERG, 220
4. Team Telefónica, 209
5. Abu Dhabi Ocean Racing, 129
6. Team Sanya, 50

Leggi anche:

  1. Volvo Ocean Race: partita l’ultima tappa da Lorient a Galway, 550 miglia verso la gloria
  2. Volvo Ocean Race: l’importanza dei dettagli di un finale combattutissimo
  3. Volvo Ocean Race: un finale tutto da giocarsi
  4. Volvo Ocean Race: massima tensione per il finale della settima tappa
  5. Volvo Ocean Race: Groupama atteso a Itajaì domani, CAMPER verso Capo Horn

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=10455

Scritto da Redazione su lug 4 2012. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab