Home » News, Regate, Sport » Tp52 Aniene 1ª Classe al Campionato Italiano Altura 2012: due manche da protagonisti

Tp52 Aniene 1ª Classe al Campionato Italiano Altura 2012: due manche da protagonisti

Si apre con due ottimi piazzamenti il Campionato Italiano Assoluto Vela d’Altura per il Tp52 Aniene 1ª Classe. Le condizioni meteo marine perfette hanno reso possibile l’inizio di questa manifestazione con due prove e con la classifica che vede al comando subito il Tp52 Aniene 1ª Classe e Cronos 2. Si preannuncia un campionato molto combattuto.

Il Comitato di Regata, presieduto da Raffaele Ricci (Presidente VIII zonaFIV), dopo aver posizionato il campo di fronte al porto di Riva di Traiano, è riuscito a rispettare il programma dando il primo segnale di partenza intorno alle 11.00 e facendo disputare due prove come da programma ad entrambe i gruppi: 19 barche nel gruppo A e 16 barche nel gruppo B.

La prima partenza ha dato ufficialmente l’inizio alla competizione in mare dopo due giorni dedicati alle iscrizioni, stazze e controlli di rito. Con un vento dai quadranti meridionali ed un intensità intorno ai 12 nodi il Tp52 Aniene 1ª Classe, timonato da Alessandro Maria Rinaldi, coadiuvato alla tattica da Vasco Vascotto, arriva sul pin (boa di controstarter) con estrema decisione ad una velocità di regata già in target. Sono 6 i lati da percorrere per la categoria dei più grandi, intorno alle 12 miglia di percorrenza. E’ una buona regata per il team capitolino, ma qualche sbavatura in manovra si paga in “secondi”. La prima prima prova a conti fatti va nelle mani di Cronos, seguito da Aniene 1ª Classe ed Extra.

Per la seconda prova il vento inizia a ruotare “verso destra” e si avverte un leggero calo di intensità sotto i 10 nodi. Il tp52 Aniene 1ª Classe mette “la testa a posto” e veste i panni della barca da battere. Entrando in fase con il vento e calibrando al meglio le manovre il risulto arriva subito, vittoria di manche davanti a Cronos. La prima giornata è positiva per il Tp52 Aniene 1ª Classe che rimane al vertice della classifica, sapendo di poter migliorare le prestazioni, alla luce anche delle poche ore di allenamento svolte in questi giorni. Una “macchina veloce” come il tp52 ha bisogno di esser condotto con estrema precisione e attenzione. Domani sono previste altre due prove per la seconda giornata di questo campionato italiano.

“E’ stata una giornata intensa e riprendere il ritmo gara non è cosa facile su questo tipo di imbarcazioni, abbiamo regatato meglio nella seconda prova, io stesso avevo bisogno di riprendere confidenza con il gruppo – sono le parole di Alessandro Maria Rinaldi, Skipper di Aniene 1ª Classe – lo spirito dell’Aniene unito al grande affiatamento con il gruppo di velisti triestini capitanati da Vasco Vascotto e Giorgio Martin sta riprendendo la sua configurazione abituale. Regatare qui nelle acque di casa e indossare la divisa dell’Aniene per noi è motivo d’orgoglio”

“Dobbiamo essere più precisi nelle manovre e limare qualche imprecisione – sono le parole di Vasco Vascotto, Tattico di Aniene 1ª Classe – nella prima prova non abbiamo regatato al massimo delle nostre potenzialità e questo ha fatto balzare davanti i ragazzi di Cronos. Dobbiamo lavorare di più sulle manovre, nel complesso sono contento di questo inizio di campionato”.

Leggi anche:

  1. Il Tp52 Aniene 1ª Classe è pronto a difendere il titolo italiano
  2. Europeo Orc a Punta Ala: Aniene 1ª Classe è Campione!
  3. Europeo Orc a Punta Ala: Aniene 1ª Classe subito in testa
  4. Il Tp52 Aniene 1ª Classe pronto per l’Europeo Orc di Punta Ala
  5. Campionato Italiano Assoluto di Altura: Man in testa

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=11335

Scritto da Redazione su ago 28 2012. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab