Home » News, Regate, Sport » Tp52 Aniene 1ª Classe al Campionato Italiano Altura 2012: tre primi da leader

Tp52 Aniene 1ª Classe al Campionato Italiano Altura 2012: tre primi da leader

La seconda giornata del Campionato Italiano Assoluto Vela d’Altura va in scena con condizioni meteo soleggiato, con venti provenienti ancora da quadranti meridionali e con tendenza a rotazione nell’arco della giornata. Tre regate nel paniere dell’organizzazione, combattute con il cuore oltre l’ostacolo, con molti richiami in partenza a dimostrare l’agonismo e la voglia di essere competitivi al massimo. Per il Tp52 Aniene 1ª Classe una giornata da incorniciare con numeri che parlano da soli: 1- 1- 1. Un perfetto strike per il team che batte guidone del Circolo Canottieri Aniene 1892.

Il Comitato di Regata, presieduto da Raffaele Ricci, dopo aver posizionato il campo di fronte al porto di Riva di Traiano, ha dovuto faticare non poco per dare un via regolare. Diversi richiami in partenza, ripetuta più volte – con addirittura la bandiera nera esposta nell’ultima prova – e qualche problema con il controstarter palesano tutta sulla tensione nella flotta.

Il primo start vede subito protagonisti i giallo celesti “capitanati” da Alessandro Maria Rinaldi al timone e “diretti” alla tattica da Vasco Vascotto. Con un vento da 280° quasi sempre stabile ed un intensità del vento intorno ai 12 nodi la regata è come sempre contro il tempo: manovre decisamente più pulite e tutto il team gira meglio. La prima manche è vinta davanti a Exprivia e Cronos 2.

Giusto il tempo di “riordinare” scotte e vele e la seconda regata va in scena. Aumenta il vento, ma cio’ non crea alcun problema, le cose sembrano girare bene, grazie anche ai frutti portati dal briefing mattutino: infatti il team lavora bene, gira al massimo e il gioco e’ fatto, fotocopiando di fatto la prima regata ovvero Aniene 1ª Classe, Exprivia e Cronos 2. La classifica si delinea a favore dell’imbarcazione Campione d’Europa in carica.

C’è il tempo per una terza prova e non c’è il due senza tre! Aniene 1ª Classe parte al centro dell’allineamento, allunga ed inizia la cavalcata contro il tempo. I compensi sono una vera gatta da pelare ma la bravura del team crea la regata perfetta per la giornata perfetta: vittoria davanti a Cronos e Moro di Venezia. Il campionato è solo all’inizio e non bisogna distrarsi: concentrazione e azione danno risultati importanti. E domani si torna in mare per la terza giornata di regate a Riva di Traiano.

“Abbiamo sciolto i cavalli, dopo la prima giornata un po’ contratti – sono le parole di Alessandro Maria Rinaldi, Timoniere del Tp52 Aniene 1ª Classe – con tre buone partenze siamo riusciti subito a prendere il comando e capitalizzare il lavoro fatto, l’equipaggio oggi ha lavorato veramente bene e siamo molto soddisfatti.”

“Sono molto soddisfatto di come abbiamo regatato oggi, i ragazzi hanno dato il massimo e preso confidenza tra di loro – sono le parole di Vasco Vascotto, Tattico di Aniene 1ª Classe – le condizioni di oggi ci hanno favorito, la barca è molto veloce, ma ripeto, siamo stati bravi a condurla al massimo della velocità. Ovviamente il campionato è solo all’inizio e dobbiamo rimanere concentrati”.

Leggi anche:

  1. Tp52 Aniene 1ª Classe al Campionato Italiano Altura 2012: due manche da protagonisti
  2. Il Tp52 Aniene 1ª Classe è pronto a difendere il titolo italiano
  3. Europeo Orc a Punta Ala: Aniene 1ª Classe subito in testa
  4. Il Tp52 Aniene 1ª Classe pronto per l’Europeo Orc di Punta Ala
  5. Campionato Italiano Assoluto di Altura: Man chiude secondo

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=11349

Scritto da Redazione su ago 29 2012. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab