Home » News, Regate, Sport » Riparte il Circuito Nazionale J24: da domani tutte le Flotte J24 saranno grandi protagoniste della Coppa Italia a Taranto

Riparte il Circuito Nazionale J24: da domani tutte le Flotte J24 saranno grandi protagoniste della Coppa Italia a Taranto

Conto alla rovescia per gli equipaggi J24 che dal 21 al 23 settembre saranno grandi protagonisti nelle acque di Taranto per la Coppa Italia, tappa del Circuito Nazionale 2012 organizzata dalla Sezione Velica Marina Militare Taranto in collaborazione con il Circolo velico Ondabuena, l’Associazione Nazionale di Classe J24 e l’Associazione Taranto Turismo.

“ Il nostro monotipo torna al Sud per far rivivere questi stupendi luoghi di mare agli armatori quando ancora la stagione è di piena estate.” Ha commentato il Capo Flotta della Puglia, Gaetano Soriano “La flotta pugliese parteciperà quasi tutta, dico quasi perchè qualcuno ha problemi ma ha messo a disposizione la barca per il charter. La Sezione Vela della Marina Militare e il Circolo Ondabuena hanno già organizzato insieme gli ultimi Campionati Invernali e quindi hanno collaudato tale sinergia per far funzionare tutto al meglio. Le doti del J24 e la grinta dei nostri equipaggi, inoltre, assicurano spettacolo e grandi regate.”

Le nove regate previste (con un massimo di tre giornaliere) si svolgeranno nelle acque del Porto di Taranto e la prima partenza verrà data venerdì alle ore 11.30.
I percorsi saranno a bastone con sei lati della lunghezza di un 1 mn. Il tempo massimo per ogni prova sarà di 90 minuti: sarà utilizzato un offset alla boa di bolina e potrà essere utilizzato un cancello alla boa di poppa.

I J24 dovranno essere in acqua entro le ore 10 di venerdì e non potranno essere alate durante tutta la manifestazione se non con previa autorizzazione scritta della Giuria. Il programma della Coppa Itala 2012 prevede il perfezionamento delle iscrizioni, il peso equipaggio e i controlli di stazza nella giornata di giovedì (domani), in quella seguente il breafing per gli armatori e le prime regate sulle boe, prove che proseguiranno sabato e domenica.

Il Campionato sarà valido con tre regate effettuate e sarà consentito effettuare lo scarto della prova peggiore ogni quattro effettuate. Al termine, la cerimonia durante la quale saranno premiati i primi tre della classifica generale e il vincitore di ogni prova di giornata. Le Istruzioni di Regata saranno disponibili presso la segreteria di Regata a partire dalle ore 9 di giovedì.

Il Comitato Organizzatore ricorda che le barche saranno soggette a controlli di stazza in qualsiasi momento del Campionato. Appuntamento, quindi,  con l’intramontabile e versatile Monotipo, sempre più diffuso sui campi di regata, dal 21 al 23 settembre nelle splendide acque pugliesi con la Coppa Italia 2012.

Dopo il successo dei Campionati Italiani ed Europei organizzati magistralmente dal Circolo Nautico Arzachena, con una partecipazione record di concorrenti tra i quali dodici equipaggi sardi, la Flotta della Sardegna riprende l’attività nell’ultimo fine settimana di settembre nelle acque del Golfo di Oristano per il Campionato Zonale 2012.

Il Circolo Nautico Oristano, a seguire, organizzerà l’ultima manche del Circuito 2012 nei giorni 14 e 28 Ottobre e 11 e 25 Novembre. E’ prevista la partecipazione di circa 15 J24 provenienti dai Circoli di La Maddalena, Arzachena, Olbia, Oristano, Carloforte, Portoscuso, Cagliari e Capitana.

Prosegue sulla sponda meridionale del Lago Ontario, a Rochester, New York, il J24 World Championship 2012 che si concluderà venerdì 21 settembre. Organizzato dallo Yacht Club Rochester, il Mondiale sta impegnando ben novantasei J24 in rappresentanza di dodici Nazioni. Dopo le prime quattro prove, sono favoriti e al comando della classifica provvisoria i brasiliani di Bra 85 Bruschetta con Mauricio Santacruz al timone (2-6-9-1 i parziali).

A difendere i color azzurri, l’equipaggio di Ita 416 La Superba formato dai marsalesi Ignazio Bonanno (timoniere), Simone Scontrino (tailer) e Francesco Linares (drizze), dal ragusano Alfredo Branciforte (prodiere) e dallo spezzino Massimo Gherarducci (tattico/centrale).

Il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare, campione euroepo ed italiano in carica, che in occasione del Mondiale americano ha il numero di prua 07, è stato squalificato nella prima prova ma ha poi ottenuto un ottimo terzo nella seconda: “Sabato scorso abbiamo controllato la deriva, i vari pesi, le vele: la procedura è stata molto simile a quella dell’Europeo di Dublino e, forse, è stata ancora più meticolsa. I controlli sono stati sull’ordine del mezzo millimetro.”

Ha spiegato il timoniere Bonanno “La cosa divertente di tutto ciò, è vedere le processioni che si sono create. Alberi segati, borse con il piombo per correggere i pesi e timoni da sistemare! La nostra fortuna è stata che la vecchia Superba ha tenuto botta! Solo un piccolo face lifting alla chiglia! Mezzo millimetro risolto con un colpo di stucco! Nella prima regata siamo arrivati secondi ma, tornati in banchina, ci siamo ritrovati OCS. Nella seconda prova di giornata abbiamo chiuso terzi. Le prime due regate si sono svolte con poco vento. Ieri, martedì ci si aspettava ventone…invece 7-10 nodi, salti di vento e riduzione di percorso. Dopo quattro prove siamo 31esimi”.

Ogni J24 in gara ha a bordo il GPS e quindi sarà possibile seguire le regate virtuali online sul sito del mondiale (http://www.kattack.com/webplayer/?raceGUID=3dc4dcc3-c028-40f8-b5f1-15a5e03c489d).

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=11739

Scritto da su Set 19 2012. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab