Home » News, Regate, Sport » Rolex Farr 40 World Championship 2012: Enfant Terrible-Adria Ferries chiude al secondo posto

Rolex Farr 40 World Championship 2012: Enfant Terrible-Adria Ferries chiude al secondo posto

C’è voluta una prestazione valsa il titolo di Boat of the Day per portare Enfant Terrible-Adria Ferries (Rossi-Grael, oggi 3-1) sul podio del Rolex Farr 40 World Championship, evento conclusosi oggi pomeriggio a Chicago con un totale di nove prove valide contro le dieci originariamente previste dal Bando di Regata.

Lo scafo di Alberto Rossi, che alla vigilia della giornata conclusiva era scivolato in quarta posizione dietro a Flash Gordon 6 (Jahn-Hardesty, 6-7), Transfusion (Belgiorno Nettis-Outteridge, 9-5) e Struntje Light (Schaefer-Holmberg, 12-4), ha fornito una grande prova d’orgoglio e grazie al successo ottenuto nella prova conclusiva, disputata quasi due ore dopo la prima a causa dei continui salti di un vento molto rafficato, ha fatto sua la seconda piazza assoluta alle spalle dell’equipaggio di Helmut Jahn, laureatosi campione iridato Farr 40. Il podio è stato completato dagli uomini di Transfusion, che non hanno lasciato nulla di intentato pur di onorare il titolo conquistato a Sydney lo scorso anno.

Si è conclusa quindi con un brillante risultato la lunga trasferta in terra statunitense di Enfant Terrible-Adria Ferries che, come spiega Alberto Rossi, lascia Chicago soddisfatto: “E’ stata una settimana bellissima e molto impegnativa. Eravamo consapevoli che non sarebbe stato facile e che ci saremmo dovuti guadagnare ogni singolo punto: così è stato e siamo felici del piazzamento ottenuto. Certo, c’è il rammarico di aver perso il titolo per dieci punti quando ne abbiamo lasciati in acqua quattordici a causa di una penalità rimediata sulla linea di arrivo della quinta prova, ma sono cose che fanno parte del gioco: è una piccola ombra su una performance di grande livello. Di Chicago mi resta l’esperienza di aver navigato per la prima volta con Torben Grael: non lo conoscevo e devo ammettere che ero un po’ preoccupato, perchè non sapevo come un campione della sua tempra si sarebbe adattato a regatare con la formula owner-driver. Temevo che in alcuni momenti le cose sarebbero potute diventare più complicate del solito e lo avete visto oggi, quando nell’ultima prova del Mondiale siamo partiti mure a sinistra, incrociando davanti alla flotta: ero un po’ perplesso, ma lui mi ha detto ‘Alle Olimpiadi si fa così’. ‘E allora facciamo così’ gli ho risposto. E’ stata l’ennesima chiamata brillante, che ci ha dato un margine di vantaggio risultato determinante per la conquista del secondo posto assoluto”.

Il Rolex Farr 40 World Championship di Chicago ha rappresentato l’ultimo impegno stagionale dell’Enfant Terrible Sailing Team. L’equipaggio di Alberto Rossi, che nel corso della stagione 2012 si è confermato campione iridato ORC International in quel di Helsinki e ha chiuso il Farr 40 USA Circuit Championship al secondo posto, vincendo la frazione di Miami e arrivando secondo a Key West e Newport, si concederà ora un periodo di meritato riposo. L’appuntamento è fissato per gennaio in occasione della ripresa del circuito Farr 40. Eventi clou della prossima stagione saranno il Mondiale Farr 40 di Newport e il Mondiale ORC International di Ancona, dove il team di Alberto Rossi si presenterà da campione in carica.

In occasione del Mondiale Farr 40 di Chicago a bordo di Enfant Terrible-Adria Ferries hanno regatato Alberto Rossi (timone), Torben Grael (tattica), Giovanni Palamà (navigatore), Daniele Cassinari (randa), Gaetano Figlia di Granara (trimmer), Paolo Mascino (trimmer), Pino Acquafredda (drizze), Roberto Strappati (albero), Jacopo Bagnaschi (aiuto prodiere) e Alberto Fantini (prodiere). Del team fa inoltre parte il coach Marco Capitani.

Rolex Farr 40 World Championship
1. Flash Gordon 6, Jahn-Hardesty, 2-6-3-6-2-5-3-6-7, pt. 41
2. Enfant Terrible-Adria Ferries, Rossi-Grael, 3-3-4-3-19-11-4-3-1, pt. 51
3. Transfusion, Belgiorno Nettis-Outteridge, 1-4-8-12(ZFP)-4-8-1-9-5, pt. 52
4. Struntje Light, Schaefer-Holmberg, 18-1-1-21(ZFP)-2-1-2-12-4, pt. 62
5. Groovederci, Demourkas-Appleton, 5-7-15-9-1-3-7-2-16, pt. 66

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=11772

Scritto da su Set 21 2012. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab