Home » News, Regate, Sport » Maserati: Giovanni Soldini e il suo equipaggio in stand-by a New York

Maserati: Giovanni Soldini e il suo equipaggio in stand-by a New York

Ormeggiata al North Cove Marina di Manhattan, nel cuore del Financial District, Maserati è pronta per la nuova sfida al record New York-San Francisco. 13.225 miglia da percorrere in meno di 57 giorni, 3 ore e 2 minuti, il tempo impiegato da Yves Parlier nel ’98 a bordo di Aquitaine Innovations.

Riunito a New York quasi tutto l’equipaggio internazionale di velisti impegnati insieme a Giovanni Soldini nella conquista del record: gli italiani Guido Broggi, Corrado Rossignoli, Michele Sighel, il tedesco Boris Herrmann, l’americano Ryan Breymaier, lo spagnolo Carlos Hernandez. Attesi nei prossimi giorni – a completare il team – il francese Sebastien Audigane e il cinese Teng Jianghe.

“Prima del 19 dicembre non ci sono le condizioni meteo adatte alla partenza”, spiega Soldini. “L’ideale per noi sarebbe partire dietro a una bassa pressione con vento da nord ovest sui 25, 30 nodi. E’ un vento molto freddo perchè arriva dal Canada. Dopo il secondo, terzo giorno di navigazione sarebbe bene che l’alta pressione delle Azzorre fosse divisa in due: un centro sulle Bermuda che lasceremo a destra e un centro sulle Azzorre che lasceremo a sinistra. In questo modo si creerebbe un corridoio che ci permetterebbe di entrare negli alisei permanenti. Qui a New York siamo tutti molto carichi”, continua Soldini, “l’equipaggio è rodato e affiatatissimo, Maserati è una barca super veloce, non vediamo l’ora di partire”.

Leggi anche:

  1. Mondiale Juniores Laser Standard: Oro per Giovanni Coccoluto
  2. Porto di Gioia Tauro: accordo con New York per il Far East
  3. Salone di Genova: con “7 mosse per l’Italia” idee in navigazione con Soldini, Farinetti e Lella Costa
  4. Porto di Genova: rinnovato accordo con New York
  5. Traversata Oceanica: Soldini partito oggi da Genova

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=12909

Scritto da Redazione su dic 12 2012. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab