peyrani
Home » News, Regate, Sport » Lorient completa la lista degli stopover della Volvo Ocean Race 2014/15, debutto il 4 ottobre 2014 ad Alicante

Lorient completa la lista degli stopover della Volvo Ocean Race 2014/15, debutto il 4 ottobre 2014 ad Alicante

La città francese di Lorient tornerà a essere protagonista come penultima tappa della dodicesima edizione della Volvo Ocean Race nel 2014/15. Il giro del mondo a vela, con questa rotta, continuerà a mettere alla prova i migliori velisti professionisti del globo: 40.000 miglia per nove mesi di regata.

La dodicesima edizione del giro del mondo a vela in equipaggio debutterà il 4 ottobre 2014, giorno della prima In-Port Race di Alicante, per finire quasi nove mesi più tardi con la prova finale il 27 giugno a Goteborg, città che ospita la sede Volvo in Svezia. La rotta coprirà un totale di 39.895 miglia – ossia ben 73.886 chilometri – e impegnerà gli equipaggi anche su una tappa aggiuntiva negli oceani meridionali da Recife in Brasile ad Abu Dhabi negli Emirati Arabi Uniti. La regata si correrà sui nuovi monotipo Volvo Ocean 65.

Il CEO Knut Frostad ha dichiarato: “Abbiamo creato una rotta che crediamo possa affascinare i velisti oceanici, piena di condizioni diverse, impegnative e di navigazioni super-veloci. La tappa da Recife ad Abu Dhabi è la più originale nella storia della regata e potrebbe contribuire a fare della dodicesima edizione quella più interessante in assoluto nella storia quarantennale dell’evento.”

Sarà la città francese di Lorient la penultima sede di tappa della rotta, appena dopo la sosta a Lisbona come è successo anche bell’ultima edizione, e prima del gran finale che questa volta si svolgerà a Goteborg, in Svezia.

La rotta completa vedrà i team partecipanti navigare sui nuovi monotipi progettati e costruiti appositamente per l’evento da Alicante, la città spagnola dove ha sede la regata, a Recife sulla costa settentrionale del Brasile per 3.421 miglia. Da Recife i velisti saranno impegnati sulla tappa più lunga della regata e affronteranno per la prima volta gli oceani meridionali verso la capitale degli Emirati Abu Dhabi su una distanza di 9.707 miglia prima di dirigersi verso Sanya in Cina coprendo 4.670 miglia.

Come successo nel 2011/12 le barche da Sanya navigheranno verso la capitale neozelandese Auckland, per 5.264 miglia di mare e dalla famosa City of Sails proseguiranno verso Itajaí in Brasile su 6.776 miglia prima di fare rotta nord verso Newport, Rhode Island negli USA per 5.010 miglia. Sarà poi la volta della traversata transatlantica verso Lisbona per 2.800 miglia di navigazione e della frazione più corta, 647 miglia verso Lorient prima della tappa finale oltre le isole britanniche e verso Goteborg per 1.600 miglia.

La località bretone di Lorient ha ospitato la regata per la prima volta nel 2012, offrendo uno spettacolo incredibile ai moltissimi fan locali che hanno applaudito l’arrivo da vincitori del team di casa, Groupama, e hanno partecipato in massa al successo della In-Port race. Il team dello skipper Franck Cammas, ha poi chiuso la sua partecipazione vincente sulla linea del traguardo di Galway, in Irlanda.

“Lorient è la capitale della vela francese e la risposta che abbiamo avuto nella scorsa regata è stata fenomenale” è la descrizione di Knut Frostad. “Sarà un vero piacere per noi ritornare in questa bellissima parte del mondo, dove le persone conoscono bene il nostro sport e dove la regata ha trovato un palcoscenico perfetto. Lorient sarà ancora uno dei punti forti dell’evento.”

Frostad ha descritto il percorso come una “sfida immensa” per i velisti. “La tappa da Recife ad Abu Dhabi sarà certamente una delle più interessanti mai viste nel giro del mondo. Gli equipaggi dovranno attraversare l’equatore due volte, passando dai venti leggeri di Recife, spingendosi a sud nell’oceano per poi risalire verso Abu Dhabi. Successivamente dovranno vedersela con un’altra sezione impegnativa, col passaggio di Capo Horn prima di tornare a visitare, ed era ora, Newport. Poi l’Atlantico e, ritornati in Europa, tre tappe fantastiche verso il traguardo finale. Da novità assolute come Recife, a sedi ormai familiari come Abu Dhabi, Sanya, Itajaí, Lisbona e Lorient, e alcune delle più classiche della vela mondiale come Auckland e Newport, questa rotta ci pare fornisca il mix perfetto di nuovo e di tradizionale. Se poi si aggiunge la partenza da Alicante e l’arrivo a metà estate a Goteborg… il mio unico rammarico è non poter partecipare!”

Sedi di tappa e date:

Alicante:
In-Port Race: 4 ottobre, 2014
Partenza tappa: 11 ottobre, 2014
Distanza da Recife: 3.421 miglia

Recife:
In-Port Race: 8 novembre, 2014
Partenza tappa: 9 novembre, 2014
Distanza da Abu Dhabi: 9.707 miglia

Abu Dhabi:
In-Port Race: 2 gennaio, 2015
Partenza tappa: 3 gennaio, 2015
Distanza da Sanya: 4.670 miglia

Sanya:
In-Port Race: 7 febbraio, 2015
Partenza tappa: 8 febbraio, 2015
Distanza da Auckland: 5.264 miglia

Auckland:
In-Port Race: 14 marzo, 2015
Partenza tappa: 15 marzo, 2015
Distanza da Itajaí: 6.776 miglia

Itajaí:
In-Port Race: 18 aprile, 2015
Partenza tappa: 19 aprile, 2015
Distanza da Newport: 5.010 miglia

Newport:
In-Port Race: 16 maggio, 2015
Partenza tappa: 17 maggio, 2015
Distanza da Lisbona: 2.800 miglia

Lisbona:
In-Port Race: 6 giugno, 2015
Partenza tappa: 7 giugno, 2015
Distanza da Lorient: 647 miglia

Lorient:
In-Port Race: da confermare
Partenza tappa: da confermare
Distanza da Goteborg: 1.600 miglia

Goteborg:
In-Port Race: 27 giugno, 2015
Numero totale di miglia dell’intera rotta : 39.895

Leggi anche:

  1. Volvo Ocean Race: partita l’ultima tappa da Lorient a Galway, 550 miglia verso la gloria
  2. Volvo Ocean Race: ultimo weekend di fuoco a Lorient
  3. Aperto ad Alicante il Museo Volvo Ocean Race
  4. Ultima settimana di preparativi in vista del debutto della Volvo Ocean Race
  5. La flotta della Volvo Ocean Race ad Alicante

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=14711

Scritto da Redazione su apr 8 2013. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°2

BRINDISI - Lo speciale di questo nuovo numero de Il Nautilus è dedicato al porto di Trieste che, tra cambiamenti già effettuati e progetti con finanziamenti in arrivo, sta mutando la sua fisionomia e crescendo come scalo in Adriatico. Accanto a queste novità sullo scalo ci sono anche quelle che riguardano i porti di Livorno, Porto Torres, Savona, Cagliari, Ancona e Bari. In questo numero troverete anche un’intera pagina dedicata alla fiscalità legata al mondo del diportismo con gli aggiornamenti sulle ultime modifiche alle leggi.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab