Home » News, Regate, Sport » SECONDO POSTO PER GIANCARLO PEDOTE ALLA PORNICHET SELECT

SECONDO POSTO PER GIANCARLO PEDOTE ALLA PORNICHET SELECT

E’ terminata la seconda regata atlantica della Classe Mini 6.50, la Pornichet Select, una delle più impegnative del calendario con le sue 300 miglia a largo della costa bretone. Dopo aver condotto la maggior parte della regata in testa, Giancarlo Pedote con il suo proto Prysmian 747 è arrivato secondo a un solo minuto da Gwenolé Gahinet. Per Pedote si tratta del secondo podio in due regate. La competizione si è svolta in condizioni di vento leggero, caratterizzato da una certa instabilità che ha giocato un ruolo importante nella classifica, anche in fase finale.

Questo il commento di Pedote al termine della regata: “E’ capitato più volte che, dopo un calo di vento, una nuova raffica entrasse spingendo le imbarcazioni che erano dietro di me a raggiungermi. Così è successo anche alla fine della regata, quando il vento è arrivato dal largo e ha riportato Gwenolé a contatto diretto, vanificando ancora una volta il vantaggio che ero riuscito ad accumulare regolando puntigliosamente la barca e strambando al momento giusto. A 5 miglia dall’arrivo lottavamo a pochi metri di distanza. Gwenolé è riuscito a surfare un’onda in più di me e a prendere così un vantaggio che gli è bastato per tagliare la linea per primo. Ho allora giocato la carta dell’ultima strambata, per non lasciare nulla di intentato, ma quello che ho ottenuto è semplicemente stato perdere 50 secondi in più.”

Una regata che conferma le prestazioni dell’imbarcazione anche in condizioni di vento leggero.

“A Les Sables d’Olonne – ha continuato il navigatore – mi sono accorto che una rete da pesca si era impigliata nella chiglia. Ciò che ho fatto è stato avvisare Gwenolé e Benoit che mi sarei tuffato in mare per liberarmi dalla rete chiedendogli di sorvegliare la mia imbarcazione (navigavamo a vista) e di allertare i soccorsi nel caso non li avessi richiamati nel giro di 5 minuti. Mi sono infatti immerso senza alcun tipo di muta. Ho quindi ammainato completamente le vele e mi sono tuffato con un coltello in mano per tagliare la rete. L’operazione di per sé non è stata lunga, ma l’acqua era piuttosto fredda e il fatto di aver dovuto fermare completamente l’imbarcazione mi ha fatto perdere del tempo, tanto che sia Gwénolé sia Benoit mi hanno superato”.

Da questo link www.dolink.fr/carte/pornichet-select-2013 è possibile rivedere la traccia della regata ed osservare così quanto raccontato oltre alla successiva rimonta di Giancarlo. Oggi, 24 aprile, è in programma la premiazione. Poi il trasferimento della barca a la Trinité sur Mer, da cui il 5 maggio partirà la Trinité-Plymouth.
Foto: Bouvry

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=14951

Scritto da su Apr 24 2013. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab