peyrani
Home » Altro, News, Sport » ADRIA FERRIES ORCi WORLD CHAMPIONSHIP: PARLANDO DI ISCRIZIONI

ADRIA FERRIES ORCi WORLD CHAMPIONSHIP: PARLANDO DI ISCRIZIONI

Con la pubblicazione del Comunicato Ufficiale nr. 5, postato sul sito internet della manifestazione la scorsa settimana, il Comitato Organizzatore del Mondiale ORC International in programma ad Ancona tra il 21 e il 29 giugno prossimi, fa chiarezza circa il numero massimo di iscritti ammessi alla manifestazione e annuncia la creazione di una lista di attesa che includerà le barche non ancora accettate. Queste, dopo il 31 maggio, potrebbero essere confermate alla luce della composizione finale della flotta.

“Il nostro obiettivo primario – spiega il segretario generale della manifestazione, Stefano Masi – è quello di creare un evento di standard elevato, che sia in grado di garantire a tutti i partecipanti il meglio in fatto di servizi e strutture. E’ per questo che, sin dal principio, abbiamo deciso di porre un limite al numero degli iscritti, limite che abbiamo individuato in centoventi unità. Tale decisione servirà anche a bilanciare i partecipanti italiani con quelli di altre nazionalità: a tal proposito è stato comunicato che, a partire dal 20 aprile, ad avere priorità saranno le domande di iscrizioni provenienti dall’estero”.

“Visto l’imponente numero di pre-iscritti e le domande che continuano ad arrivare, abbiamo deciso di creare una lista di attesa: non è infatti escluso che alcuni degli equipaggi accettati decidano di non confermare la loro iscrizione – prosegue Masi – Se così fosse, dopo il 31 maggio 2013, termine ultimo per la regolarizzazione delle iscrizioni, avremo modo di ripescare alcuni tra coloro che allo stato attuale sono esclusi dalla competizione”.

Trofeo owner-driver
Con lo stesso comunicato, il management della manifestazione organizzata da Marina Dorica ha informato i partecipanti che, quanti volessero competere anche per il Trofeo Owner-Driver, speciale classifica riservata alle imbarcazioni timonate dall’armatore, dovranno comunicarlo al momento della registrazione.

Gli armatori che decidono di puntare alla conquista del trofeo si impegnano a timonare la propria barca durante tutte le regate sulle boe e nelle fasi iniziali delle prove di altura. Resta inteso che, se un altro membro dell’equipaggio dovesse prendere il timone durante i suddetti periodi, il Comitato di Regata dovrà essere informato e la barca verrà estromessa dalla speciale graduatoria.

Near Miss si unisce alla flotta TP52
Tra i favoriti al successo nel Gruppo A va senza dubbio aggiunto il nome di uno degli ultimi scafi iscritti: Near Miss. Il TP52 dell’armatore francese Franck Noel sarà uno degli osservati speciali assieme a Enfant Terrible TP52 che, proprio in questi giorni, ha debuttato sui campi di regata adriatici prendendo parte con successo ad alcune regate disputate nelle acque di San Giorgio di Nogaro e a Lignano Sabbiadoro. Ricordiamo che al Mondiale ORC International di Ancona è attesa una flotta TP52 senza precedenti nel mondo delle regate a compenso: dell’evento, infatti, dovrebbero far parte sei di questi purosangue del mare.

Leggi anche:

  1. ADRIA FERRIES ORCi WORLD CHAMPIONSHIP: SFONDATO IL MURO DEI 100 ISCRITTI
  2. Rolex Farr 40 World Championship 2012: Enfant Terrible-Adria Ferries chiude al secondo posto
  3. Rolex Farr 40 World Championship 2012: per Enfant Terrible-Adria Ferries un inizio convincente
  4. Rolex Farr 40 World Championship 2012: Enfant Terrible-Adria Ferries chiude al secondo posto
  5. Rolex Farr 40 World Championship 2012: per Enfant Terrible-Adria Ferries una giornata costruttiva

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=15040

Scritto da Redazione su apr 29 2013. Archiviato come Altro, News, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°3

BRINDISI - In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alle crociere, a livello nazionale ed internazionale, con i nuovi dati di Risposte Turismo: dalla classifica dei porti italiani in base al numero di croceristi alle previsioni per il 2018 con i programmi dei porti già fissati con le grandi compagnie. Poi un focus di Stefano Carbonara sul cyber crimine applicato al mondo dello shopping con lo contromosse necessarie. Da Assologistica arrivano anche le indicazioni per il mondo dei porti e non solo, con tendenze e lacune da colmare. Ad Ancona, Napoli, Trieste, Venezia, Brindisi e Livorno sono dedicati tanti servizi sulle ultime notizie che giungono da questi scali dopo la riforma dei porti..
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab