Home » News, Regate, Sport » Audi Sailing Series Melges 32 – Garda iberico

Audi Sailing Series Melges 32 – Garda iberico

Continua a pieno regime la quarta tappa delle Audi Sailing Series Melges 32. A Torbole, dove la frazione è animata da diciannove equipaggi provenienti da nove Nazioni, condizioni analoghe a quelle di ieri hanno permesso all’ottimo Comitato di Regata di chiudere la seconda giornata con un totale di sei prove valide: numero significativo, perché tramite l’applicazione dello scarto consente di avere un’idea precisa dei reali valori in campo.

L’Ora, che nel corso della seconda prova ha soffiato attorno ai 18 nodi generando una fatidiosa onda corta e ripida, ha creato qualche problema agli equipaggi in gara, specie durante le discese sotto gennaker: non sono mancati momenti di adrenalina pura, scaturiti da manovre al limite e da qualche straorza.

A interpretare al meglio le oscillazioni del vento da sud, tipica presenza del pomeriggio benacense, è stato l’equipaggio di Bribon-Movistar (de antonio-Doreste, 2-5-2) che, gettato nel cestino il quattordicesimo rimediato nella prima regata della serie, ha allungato il passo sugli inseguitori in virtù di una solidità senza pari.

Inseguitori che si sono fatti sorprendere da un Robertissima (Tomasini Grinover-Vascotto, 4-6-1) capace di scalare sette posizioni e di muovere dal nono al secondo posto. In ritardo di tredici punti rispetto agli spagnoli di Bribon-Movistar, il Melges 32 di Roberto Tomasini Grinover anticipa di un niente Argo (Carroll-Appleton, 6-2-8) e Brontolo-Helly Hansen (Pacinotti-Wilmot, 17-1-7), scivolato dal secondo al quarto posto nonostante la vittoria ottenuta nella quinta prova.

Tra i team di alta classifica è tornato a dettare legge Fantastica (Cirillo-Celon, 3-7-6). Salito al quinto posto, il leader della classifica generale delle Audi Sailing Series è ora in posizione di controllo rispetto ai diretti avversari di Bombarda (Pozzi-Bressani, 5-12-15), dodicesimi in quel di Torbole a sedici punti dal team di Lanfranco Cirillo. Settimo è Mascalzone Latino (Onorato-Benussi, 1-13-12), che punta a salire sul podio della graduatoria overall al posto di Torpyone (Lupi-Sibello, 13-3-13), terzo davanti ai Mascalzoni alla vigilia della frazione benacense.

Le regate odierne sono state seguite con particolare attenzione da Anna, Mattia e Alessandro, “bambini farfalla” seguiti da Debra Sudtirol, un’associazione ONLUS nata nel 2004 per dare sostegno ai bambini affetti da Epidermolisi Bollosa. Grazie alla fattiva collaborazione di B.Plan Sport&Events e Melges Europe, a loro, e alle rispettive famiglie, è stata data la possibilità di allontanarsi dalle problematiche di tutti i giorni, trascorrendo alcune ore a contatto con il mondo dell’agonismo velico e con i suoi protagonisti.

Parte attiva della manifestazione sono gli stand Audi, operativi presso il Circolo Vela Torbole e nel centro della cittadina trentina. Grande interesse hanno riscosso i modelli più recenti della gamma Audi, che è possibile provare grazie agli apprezzati Test Drive. La casa dei quattro cerchi espone inoltre un’Audi S7 e la nuovissima Audi A3 Sedan, modello con il quale la casa di Inglostadt fa il suo debutto nel segmento delle quattro porte compatte.

La frazione ospitata dal Circolo Vela Torbole e organizzata da BPSE in collaborazione con Melges Europe e con la Classe Internazionale Melges 32 si concluderà domani con lo svolgimento delle ultime due prove. Lasciato il Garda, gli equipaggi si concederanno un lungo periodo di riposo prima di ritrovarsi a Porto Rotondo (16-22 settembre) per contendersi il titolo iridato e gli ultimi punti validi ai fini della classifica generale delle Audi Sailing Series.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=16487

Scritto da su Lug 13 2013. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab