Home » News, Regate, Sport » Atto finale per la Lampedusa Sailing Week

Atto finale per la Lampedusa Sailing Week

Il recente passato è stato l’annullamento della Cartagho Dilecta Est per i moti in Tunisia, una cui propaggine doveva terminare a Lampedusa. Il presente è, comunque, l’atto finale della Lampedusa Sailing Week che verrà celebrato ugualmente oggi, 18 Agosto, con protagonisti le barche di Altura, i Windsurf, gli Optimist, i Vaurien, i 470 ed i Laser.

Il futuro, tra un anno esatto, è la Sciacca-Pantelleria-Lampedusa, regata di altura organizzata dalla Lega Navale di Sciacca e quella di Lampedusa, che gli organizzatori cercheranno di fare inserire nel Campionato Italiano Offshore 2014, forti delle flotte di altura di Trapani, Marsala, Mazzara, Sciacca, Siracusa e Catania, nonché della “vicina” flotta di Malta.

Da circa un anno la imprenditrice romana Anna Sargenti, letteralmente rapita dalla bellezza delle isole Pelagie, ha costituito la sezione della Lega Navale di Lampedusa e Linosa ed installato una scuola di vela che ha coinvolto tutti i bambini ed i ragazzi dell’isola. Fondamentali sono stati il supporto del Primo Cittadino di Lampedusa Giusy Nicolini e l’apporto di esperienza del Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo Giuseppe Cannarile. Quello di oggi rappresenta uno degli ultimi atti della stagione. L’attività didattica si chiuderà con una grande kermesse velica che coinvolgerà tutti i derivisti creati dalla scuola e gli esperti di Altura che regateranno in uno dei teatri più spettacolari del Mediterraneo.

Mentre le derive verranno impegnate in prossimità del centro cittadino, le barche di altura si scontreranno lungo un percorso quasi parallelo alla costa sud dell’Isola, incorporando il passaggio di fronte l’Isola dei Conigli, autentica icona di Lampedusa.

Ma quello che è già in moto è l’organizzazione dell’evento del prossimo anno. Inserito nel circuito delle principali regate di Altura che si svolgeranno in Sicilia, l’evento di Lampedusa diventa il naturale completamento degli eventi nazionali ed internazionali che coinvolgeranno le più forti barche del Mediterraneo. Si inizierà ad Aprile a Portorosa, quindi partenza da Palermo, a fine Aprile, per la Regata Palermo Salina del Campionato Italiano Offshore 2014, quindi la Eolian Sailing Week a cavallo del primo Maggio a Salina, dove da tre anni si registra il “tutto esaurito” nelle iscrizioni con tre mesi di anticipo.

A Giugno, prima San Vito per il Campionato del Mediterraneo con tutti i più forti equipaggi di Europa, quindi Favignana per gli specialisti dei Beneteau 25, 34.7 e 35. Il 17 Agosto 2014 raduno a Sciacca per la partenza della Sciacca-Pantelleria-Lampedusa quindi arrivo a Lampedusa e dopo una giornata dedicata ai controlli di stazza, via il 20 agosto alla Lampedusa Sailing Week 2014 con regate sulle boe e costiere.

Leggi anche:

  1. Rolex Capri Sailing Week/Volcano Race 2013: si parte domani
  2. Eolian Sailing Week: a più di due mesi dall’evento, tutto esaurito a Salina
  3. VII ANDALUSIAN SAILING WEEK IN SPAGNA: PRIME SENSINI E CLAPCICH
  4. Carthago Dilecta Est-Tunisie Sailing Week 2011: la rotta
  5. Bacardi Cup Miami Sailing Week: gli azzurri in regata

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=17054

Scritto da Redazione su ago 18 2013. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab